Roma, 19/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Il sistema italiano Bzero per ottenere idrogeno dal mare e alimentare i superyacht

11energia idroelettrica
Home > News > Idrogeno > Il sistema italiano Bzero per ottenere idrogeno dal mare e alimentare i superyacht

L’Amministratore Delegato del cantiere italiano Baglietto, Diego Michele Deprati, ha dichiarato nel corso di un’intervista per La Stampa che sarà pronto a breve il nuovo sistema per produrre idrogeno dal mare, conosciuto come ‘Bzero’.

Un impianto sperimentale a terra

È quasi pronto per entrare in funzione, entro il mese di luglio, il sistema conosciuto come ‘Bzero’, nato con l’idea di produrre idrogeno verde sfruttando l’acqua del mare. L’innovazione si deve al lavoro del cantiere nautico Baglietto, a La Spezia.

La notizia è stata data al quotidiano La Stampa dall’AD della società, Diego Michele Deprati, che ha spiegato di come si tratti al momento di un impianto sperimentale a terra, in futuro destinato ad equipaggiare i maxi-yacht realizzati dallo storico marchio ligure.

Le caratteristiche

L’Amministratore Delegato ha anche parlato di quelle che sono le caratteristiche del prodotto, che servirà non solo per generare H2, ma anche per stoccare l’energia in eccesso prodotta dai pannelli fotovoltaici già presenti sul tetto dello stabilimento.

Sono in corso i primi pre-test di funzionamento e collaudo, necessari per far in modo che a luglio, il sistema possa essere pienamente attivo. Quello montato a terra però, sarà solo un prototipo, in vista di un sito più grande, previsto per il 2028 e destinato alle future imbarcazioni da oltre 50 metri.

Cosa ci si aspetta dal progetto?

Cosa ci si aspetta dal progetto? Di certo l’andare verso un futuro sempre più sostenibile anche in questo settore. L’impianto da realizzare entro i prossimi 4 anni infatti, sarà supportato da una fuel cell da 200 kW e con l’idea di produrre energia verde in modo ibrido.

Poi, obiettivo dell’iniziativa italiana è anche aumentare l’autonomia elettrica delle navi portandole a essere sempre più a zero emissioni, con il supporto anche di altri partner importanti come Bluenergy Revolution o Siemens Energy.

Idrogeno con grado 5.0 di purezza

Con Bzero, il cantiere Baglietto prevede l’implementazione di un modulo che, a partire dall’acqua di mare filtrata e deionizzata, produrrà idrogeno con grado 5.0 di purezza.

L’H2 sarà poi immagazzinato in forma solida a bassa pressione e temperatura ambiente, affiancato anche da una batteria agli ioni di litio per gestire i picchi di consumo. Si riuscirà così a ottenere energia illimitata, ma soprattutto pulita, per alimentare anche i superyacht?

Articoli correlati