Roma, 19/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Idrogeno, una nuova società tedesca per commercializzare serbatoi destinati ai camion

11
Home > News > Idrogeno > Idrogeno, una nuova società tedesca per commercializzare serbatoi destinati ai camion

L’azienda tedesca Voith vuole scommettere sull’idrogeno lanciando una nuova società dedicata alla commercializzazione di serbatoi per l’H2, destinati in particolare ai camion. Questa avrà il nome di Voith HySTech Gmb.

Voith HySTech Gmb

Voith HySTech Gmb è la società neocostituita con base a Garching, in Germania, al fine di commercializzare serbatoi a idrogeno destinati ai camion. In questo modo, l’intero Gruppo tedesco Voith potrà rafforzare la propria posizione nel settore a livello internazionale.

Il suo CEO, Toralf Haag, ha spiegato che solo così si potrà rispondere alle crescenti esigenze dei clienti, sempre più affascinati dalle nuove opportunità offerte dal vettore energetico. Lavorando infatti con nuovi materiali compositivi, si sta realizzando un particolare prototipo di serbatoio destinato ai mezzi pesanti, in grado di contenere il combustibile in forma gassosa alla pressione di 700 bar.

Il prodotto ha già ottenuto le autorizzazioni necessarie per la sua commercializzazione all’interno dell’UE. Che sviluppo avrà dunque adesso?

L’esperienza pregressa

L’esperienza pregressa del Gruppo Voith nel mondo delle automotive, si è sempre concentrata sulla produzione di macchinari e impianti industriali, con un grande interesse mostrato verso le rinnovabili, inclusi i sistemi idroelettrici. È invece abbastanza recente l’impegno per lo sviluppo e l’impiego dell’H2, con l’ambizione di dar vita a nuove tecnologie per la produzione, lo stoccaggio e l’uso del carburante.

Il sistema sviluppato dalla nuova società si chiama H2 Plug & Drive, già pronto per l’installazione sui veicoli. Il fine principale è decarbonizzare il trasporto pesante, da sempre considerato una sfida cruciale nella lotta contro il cambiamento climatico.

Un’alternativa interessante soprattutto per garantire le lunghe distanze

L’elettrificazione invece di tali mezzi, mediate l’utilizzo soprattutto di batterie ricaricabili o combustibili più green, può invece ridurre significativamente le emissioni dirette. Gli autocarri alimentati a idrogeno si caratterizzano tra l’altro come un’alternativa interessante soprattutto per garantire le lunghe distanze, senza necessitare di ulteriori viaggi o trasporti.

Con il tempo, sarà sempre più importante incentivare l’adozione di queste tecnologie attraverso politiche pubbliche che favoriscano gli investimenti nella ricerca, nonché normative che favoriscano l’adozione di tali sistemi.

Articoli correlati