Roma, 19/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Cavi elettrici, l’italiana Prysmian acquista per 3,9 miliardi di euro la texana Encore Wire Corporation

11
Home > News > Elettrificazione > Cavi elettrici, l’italiana Prysmian acquista per 3,9 miliardi di euro la texana Encore Wire Corporation

L’azienda italiana Prysmian acquista la texana Encore Wire Corporation, con un investimento pari a 3,9 miliardi di euro. L’obiettivo è acquisire cavi elettrici in rame e in alluminio made in Usa. Che risultati porterà tale operazione?

Investimento negli USA

L’investimento negli USA da parte dell’italiana Prysmian potrebbe portare grandi novità nel mondo energetico e delle telecomunicazioni.

La società ha infatti speso 3,9 miliardi di euro per acquistare Encore Wire Corporation, produttore americano conosciuto soprattutto per i cavi in rame, utilizzati in ambiti diversi quali edilizia, residenziale, commerciale e industriale.

Opportunità interessanti

Parliamo dunque di un’operazione molto importante, che porterà la realtà milanese a rafforzare la propria posizione negli Stati Uniti, oltre che incrementare l’esposizione ai trend di crescita di lungo periodo.

Esporsi poi così tanto nel mercato nordamericano, potrebbe anche aprire opportunità interessanti, attraendo nuovi clienti e allargando anche il portafoglio di Prysmian.

Cifra record

Il tutto si è concluso a una cifra record che rende di certo l’acquisizione da poco completata la più importante nella storia dell’azienda. La notizia poi arriva dopo la chiusura del titolo in Borsa pari a 260,98 dollari, e dunque in rialzo del 6% se non oltre.

Per Massimo Battaini, CEO della società milanese, aver acquistato Encore Wire rappresenta non solo una grande possibilità di crescita, ma anche una pietra miliare che creerà valore sia per i clienti che per gli azionisti.

Grande soddisfazione arriva anche da Daniel L. Jones, Chairman, Presidente e Amministratore Delegato del produttore americano, che riconosce la grande forza della partnership tra due realtà così complementari.

Le ambizioni

Prysmian comunque è già presente nel territorio nordamericano con 23 stabilimenti, ma punta adesso ad ambizioni più grandi, per imporsi sulle vendite territoriali con un’incidenza del 40%.

In particolare, la crescita prevista è del 30% sugli utili per azione, con il Gruppo che prevede anche di generare circa 140 milioni di euro di sinergie entro 4 anni dal perfezionamento dell’operazione. Grande attenzione viene comunque riservata al rame, tra tutte le altre risorse utilizzate nel settore tra le quali l’alluminio. Quale la ragione?

Il rame

Il rame è un materiale sostenibile e riciclabile, che può dunque essere sfruttato senza disperdere le sue proprietà fisiche e chimiche. Questo riduce il suo impatto ambientale, e permette di avere alla fine dei cavi elettrici noti soprattutto per la loro lunga durata e resistenza alla corrosione.

Inoltre, a livello di efficienza energetica, parliamo di un grande conduttore, che garantisce standard elevati e promuovere anche pratiche più green per quanto riguarda la sua estrazione e lavorazione.

Articoli correlati