Roma, 20/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Batteria alluminio-aria: autonomia 10 volte maggiore ed elevata densità energetica

11
Home > News > Elettrificazione > Batteria alluminio-aria: autonomia 10 volte maggiore ed elevata densità energetica

La startup canadese AlumaPower vuole trasformare l’alluminio ottenuto dal riciclo dei metalli rottamati, per esempio dalle auto a fine vita, in batterie ad alta intensità energetica e dall’autonomia 10 volte maggiore.

Una sfida difficile

Sarà una sfida difficile quella che dovrà superare AlumaPower, che vuole portare una nuova soluzione green nel mondo della e-mobility. L’ambizione sarebbe dunque riutilizzare l’alluminio riciclato come fonte di energia pulita di lunga durata, tramite un generatore di corrente portatile a zero emissioni.

Quest’ultimo, potrebbe essere utilizzato sia in luoghi chiusi che aperti, ed è in grado di funzionare per oltre 130 ore con un singolo disco di carburante. L’innovativa batteria potrebbe così non avere più bisogno né di distributori, né di colonnine di ricarica per fare il pieno.

Autonomia 10 volte maggiore

Parliamo allora di un prodotto che offrirebbe alle vetture un’autonomia 10 volte maggiore oltre che garantirle elevate prestazioni. Questo perché, in generale, tutte le batterie alluminio-aria pesano poco, sono meno ingombranti rispetto alle tradizionali al litio di pari potenza, e riescono comunque ad assicurare un’importante densità energetica.

Queste caratteristiche le rendono particolarmente adatte anche ai prodotti che necessitano di molta energia per funzionare, e che hanno anche bisogno di alti standard di sicurezza. Lo stesso discorso vale per lo smaltimento. Una volta dismesso infatti, un accumulatore alluminio-aria può essere inviato al riciclo senza incorrere nei classici problemi che rendono tale processo lento e complicato.

Risparmio sui costi

Ma oltre l’autonomia, l’altro punto di forza di tali dispositivi è l’opportunità di avere un grande risparmio sui costi. L’azienda americana ha infatti valutato che, con un prodotto del genere, il prezzo si può abbassare anche del 70%, con una riduzione delle emissioni che può anche arrivare all’86%.

Ma i vantaggi offerti da questa tecnologia non finiscono qui. Altra peculiarità da non sottovalutare riguarda la totale indipendenza da metalli sensibili come litio, nichel e cobalto. Tutto questo, determina meno rischi, oltre che costi ancora più ridotti grazie alla possibilità di trasportare i dischi di carburanti  tramite normali camion, senza la necessità di infrastrutture specifiche

Batteria alluminio-aria: valida alternativa?

Considerando dunque questi vari elementi, il prodotto di AlumaPower sembrerebbe essere una valida alternativa alle tradizionali batterie, soprattutto a quelle al litio soggette a innumerevoli problemi. Ma qual è nello specifico il suo funzionamento?

Essendo una pila alluminio-aria, per immagazzinare e produrre elettricità basta far reagire il metallo con l’ambiente esterno, creando un’elevata densità energetica che è tra le più elevate tra tutte le tecnologie attualmente presenti sul mercato.

Utilizzando poi per le proprie vetture un mix tra dispositivi di questo genere e batterie ricaricabili, si potrebbero ottenere dei risultati ancora più importanti, ancora però da valutare quando AlumaPower lancerà il suo primo generatore di energia mobile nel 2025.

Articoli correlati