Roma, 24/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Auto elettriche, le vendite nel 2024 arriveranno a 17 milioni. Il rapporto

11
Home > News > Elettrificazione > Auto elettriche, le vendite nel 2024 arriveranno a 17 milioni. Il rapporto

Continua a crescere la flotta mondiale di auto elettriche, con vendite che nel 2024 raggiungeranno i 17 milioni. A fornire questi dati, la nuova edizione dell’annuale Global EV Outlook dell’International Energy Agency (IEA), che parla di uno sviluppo senza precedenti, ma anche di impegni da rispettare.
LEGGI QUI IL RAPPORTO.

La nuova edizione dell’annuale Global EV Outlook

La nuova edizione dell’annuale Global EV Outlook dell’International Energy Agency (IEA) evidenzia una crescita sempre più importante per quel che riguarda il mondo delle EV. Il parco mondiale delle auto elettriche infatti sta continuando a svilupparsi in modo prorompente, con vendite che, nel 2024, sono destinate a raggiungere i 17 milioni.

Di queste, parliamo di un 45% di vetture vendute in Cina, un 25% in Europa e il restante 11% negli Stati Uniti. L’Agenzia dunque, sottolinea come, nel mondo, 1 auto su 5 sarà comunque elettrica, con un’impennata della domanda prevista nel prossimo decennio.

Le vendite di e-car sono cresciute di circa il 25%

Entrando più nello specifico del rapporto, nel primo trimestre di quest’anno le vendite di e-car sono cresciute di circa il 25% rispetto allo stesso periodo del 2023, con una quantità tale più o meno equivalente a quella di tutto il 2020.

Sempre nel 2024, si prevede che in Cina si arriverà a quota 10 milioni, con un’auto su 3 che sarà elettrica al 2030, e 1 su 5 che sarà la stessa negli USA e nell’UE.

Parliamo comunque di una crescita che parte già dallo scorso anno, con dei record segnati a livello mondiale anche in alcuni mercati emergenti come il Vietnam e la Thailandia, dove le EV hanno rappresentato rispettivamente il 15% e il 10% di tutte le automobili vendute.

Le ragioni alla base di tale successo?

È lecito chiedersi: Quali le ragioni alla base di tale successo? La IEA parla dei sostanziosi investimenti nella catena di fornitura, del continuo sostegno politico e del calo dei prezzi delle auto e delle batterie. Poi, tenendo in riferimento le attuali politiche, secondo il report entro il 2035 ogni automobile venduta a livello globale sarà elettrica.

Per arrivare a questi livelli però, ci sono anche delle sfide da superare, che riguardano soprattutto il rispetto degli impegni presi entro determinate tempistiche.

Solo così si potranno soddisfare gli obiettivi prefissati, e si potrà evitare il fabbisogno di circa 12 milioni di barili di petrolio al giorno, pari all’attuale domanda di trasporto su strada in Cina ed Europa messe insieme.

Cosa bisognerà fare adesso?

In vista dunque di un quadro più che positivo dipinto dalla IEA, cosa bisognerà fare adesso? Oltre che impegnarsi per il raggiungimento delle ambizioni per i prossimi anni? L’intero ritmo della transizione verso l’elettrificazione totale potrebbe non essere coerente se non ci si muoverà nel modo corretto, e ciò dipenderà anche dall’accessibilità economica nei riguardi del settore.

In Cina, per esempio, oltre il 60% delle EV vendute nel 2023 era già meno costoso rispetto ai modelli equivalenti con motori termici. Ma in Europa e in America, i prezzi di acquisto con propulsore a combustione interna sono rimasti in media più economici, anche se si prevede che l’intensificarsi della concorrenza di mercato e il miglioramento delle tecnologie delle batterie ridurranno i prezzi nei prossimi anni.

Articoli correlati