Roma, 15/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Nuovi bandi per incentivi alle rinnovabili. Il GSE assegna 450 MW.

11Bandi
Home > Policy > Policy Italia > Nuovi bandi per incentivi alle rinnovabili. Il GSE assegna 450 MW.

Complessivamente, tra Aste e Registri, su un ammontare di 2.149,5 MW, il Gestore dei Servizi Energetici ha gestito 120 domande, per un totale di 449,4 MW richiesti.  La potenza non assegnata sarà messa a disposizione degli operatori nel prossimo bando, il dodicesimo, aperto dal 31 maggio al 30 giugno 2023 

I bandi per incentivare le fonti rinnovabili

Quasi 450 MW di potenza tra impianti eolici, fotovoltaici e idroelettrici. Sono 120 le richieste pervenute al Gestore dei Servizi Energetici in occasione dell’undicesimo bando di gara per incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili. 

In totale le procedure competitive hanno impegnato oltre l’80% della potenza disponibile per i Registri (impianti di potenza compresa tra 1 e 1.000 KW) , e oltre il 70% per le Aste (strutture di capacità superiore ai 1.000 KW), le due modalità stabilite per accedere agli incentivi. Più nello specifico si tratta di 6.127 MW, pari al 77% degli 8.000 MW di potenza disponibile prevista dal DM 4 luglio 2019.

Le categorie per l’accesso agli incentivi

Secondo il provvedimento del 2019, per beneficiare delle agevolazioni è necessario rientrare in uno dei 4 gruppi individuati. Il gruppo A include fotovoltaico di nuova costruzione ed eolici on-shore, mentre il gruppo A-2 riguarda i fotovoltaici di nuova costruzione, i cui moduli sono installati in sostituzione di coperture di edifici e fabbricati rurali su cui si è effettuata la completa rimozione dell’eternit. Idroelettrico e gas residuati dai processi di depurazione sono invece materia del gruppo B, che tra le opere include la nuova realizzazione, la ricostruzione integrale, ma anche il potenziamento o la riattivazione degli impianti. Infine il gruppo C interessa il settore dei rifacimenti. 

I risultati dei Registri

I risultati dell’ultimo bando dipingono un quadro particolarmente favorevole alla costruzione ex novo di impianti di piccola taglia. Per l’accesso ai Registri, infatti, dedicati a impianti di potenza inferiore a 1 MW, sono arrivate complessivamente 95 domande e 64,9 MW di potenza richiesta, su un contingente di 435,5 MW. Il Registro Gruppo A, riservato a impianti fotovoltaici ed eolici on-shore, pari a 0 MW nel bando del 31 gennaio 2023, è stato incrementato a 31,5 MW, in applicazione dei meccanismi di trasferimento. In totale i registri hanno assegnato 51,2 MW di potenza.

Le Aste

Per le Aste del Gruppo A, invece, dedicate a fotovoltaico ed eolico on-shore, che hanno assegnato 368,2 MW a fronte di una potenza messa a disposizione di 1254,4 MW, il GSE ha ricevuto 24 domande e una potenza richiesta da parte degli operatori di 381,6 MW

 La potenza non assegnata sarà messa a disposizione degli operatori nel prossimo bando, il dodicesimo, aperto dal 31 maggio al 30 giugno 2023.

Articoli correlati