Roma, 19/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Rinnovabili, la 14°procedura Fer del GSE delude: solo 295,9 MW assegnati

11mix rinnovabili
Home > News > Elettrificazione > Rinnovabili, la 14°procedura Fer del GSE delude: solo 295,9 MW assegnati

La 14° procedura Fer del GSE ha assegnato circa 300 MW a impianti eolici, fotovoltaici e idroelettrici. Gli esiti, annunciati il 21 giugno dal Gestore, indicano l’assegnazione degli incentivi per complessivi 295,9 MW, e dunque meno della metà del contingente di 688,9 MW messo a disposizione.

Gli esiti

La 14° procedura Fer del GSE non riesce a replicare il successo ottenuto dalla precedente svoltasi a febbraio, con oltre 1 GW assegnato. Questa volta infatti, le cifre raggiunte sono 295,9 MW di incentivi a disposizione per impianti fotovoltaici, eolici e idroelettrici, a fronte di un contingente di 690 MW.

Ciò significa che è stata dato meno di quello che era realmente disponibile, e con esiti che non soddisfano di certo le aspettative.

Graduatorie e tabelle

Entrando più nello specifico, per quanto riguarda l’energia solare, sono stati autorizzati 37 impianti superiori a 1 MW di potenza, per 145,2 MW totali. Per gli stabilimenti a registro, compresi tra 20 kW e 1 MW di potenza, l’importo complessivo è di 42,9 MW.

Infine, per quel che concerne gli 11 siti realizzati su edifici in cui è stato rimosso l’eternit o l’amianto, i dati confermano 6,9 MW a disposizione per opere dalla capacità tra i 100 kW e 1 MW. Graduatorie e tabelle sono comunque disponibili sul sito del Gestore, e suddivisi per Gruppo e relativo contingente di potenza.

Le richieste di accesso

Si spera dunque nella prossima procedura d’Asta Fer, con i valori delle tariffe di riferimento aggiornati sulla base dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC). Si terrà dunque conto dell’inflazione media cumulata da agosto 2019 fino a maggio 2024.

La data di apertura e la pubblicazione dei relativi bandi è prevista per mercoledì 26 giugno, come comunicato dal GSE, con le richieste di accesso da presentare tramite il Portale entro 30 giorni dalla data di entrata in esercizio. Che risultati emergeranno stavolta?

Bisogna sottolineare quanto siano importanti le aste per l’aggiudicazione di nuovi sistemi rinnovabili, in modo da accelerare il più possibile la transizione energetica in corso. Il governo ci spera tanto, ma si raggiungeranno i traguardi sperati?

Articoli correlati