Roma, 20/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Solare, l’influenza delle installazioni non residenzali nelle scelte dei cittadini. Lo studio

11
Home > News > Solare > Solare, l’influenza delle installazioni non residenzali nelle scelte dei cittadini. Lo studio

I ricercatori del Berkeley Lab, del National Renewable Energy Lab e della Tufts University stanno studiando in che misura le installazioni solari non residenziali possono influenzare le tendenze di adozione dei cittadini, e il loro modo di concepire il fotovoltaico per le abitazioni.
Lo studio
.

Uno studio originale

Quello condotto dagli esperti del Berkeley Lab, del National Renewable Energy Lab e della Tufts University è uno studio originale, nato con l’idea di capire in che modo gli impianti solari non residenziali possano influenzare le tendenze dei cittadini.

In questo settore, le analisi condotte finora hanno solo dimostrato la correlazione tra famiglie e amici, evidenziando come, se qualcuno installa un pannello in casa propria e ha un riscontro positivo, il suo feedback potrebbe benissimo convincere qualcun altro a fare lo stesso. E se succedesse lo stesso per le installazioni non residenziali?

Proprio su questo stanno studiando i ricercatori, sulla possibilità di cambiare le proprie abitudini dopo aver visto il fotovoltaico sul tetto di in un’azienda locale. Che tipo di risultati sono emersi alla fine?

I dati

In primo luogo, i dati estrapolati mostrano come i siti non residenziali, che si tratti di scuole, luoghi di culto o qualsiasi altro genere di struttura, aumentino da 1 a 4 volte a trimestre l’adozione del solare per le proprie abitazioni.

Per i ricercatori dunque, gli individui hanno la stessa probabilità di essere influenzati nelle loro scelte sia dopo aver visto l’impianto del palazzo affianco, sia con i pannelli montati sul tetto di un’impresa.

Ma c’è qualcosa che invece riesce a determinare tale grado di influenza? Secondo gli esperti, si tratta di un particolare che varia a seconda del tipo di edificio. Per esempio, da parte delle stesse scuole o chiese ci potrebbe essere un impegno maggiore, rispetto magari ad alcune aziende, nell’incentivare le comunità locali ad adottare pratiche e abitudini più sostenibili.

Influenza sociale

Lo studio però si limita a stimare l’impatto del fenomeno nella società e nei singoli individui, senza approfondire le ragioni che stanno dietro.

Per tale ragione, l’ambizione degli esperti è quella di lavorare ancor di più per ragionare su queste dinamiche ed esaminarle nel profondo. Fino ad oggi, in base ai risultati ottenuti, ciò che è certo è che le decisioni delle famiglie nel passaggio al fotovoltaico siano di certo guidate anche dall’influenza sociale.

Articoli correlati