Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

‘Intesa per l’Efficienza Energetica’, un progetto italiano sull’energia solare e le CER

11Italia rinnovabili
Home > News > Solare > ‘Intesa per l’Efficienza Energetica’, un progetto italiano sull’energia solare e le CER

Un’iniziativa nata dal lavoro tra Intesa e Fises, in collaborazione con Chianti Banca.

‘Intesa per l’Efficienza Energetica’

La convenzione firmata tra due società partecipate italiane, ovvero Intesa Siena S.p.A, gestita al 91% dai Comuni senesi, e Fises (Finanziasia senese di Sviluppo), da il via a un nuovo progetto centrato sull’energia solare e lo sviluppo delle CER in questa parte del territorio toscano.

A collaborare anche Chianti Banca, al fine di portare avanti un’iniziativa conosciuta come ‘Intesa per l’Efficienza Energetica’. Ma qual è il reale intento dell’accordo?

Realizzare almeno un impianto fotovoltaico sugli immobili pubblici di ognuno dei 48 Comuni soci di Intesa, e cedere così l’energia elettrica in autoconsumo ad un prezzo vantaggioso rispetto alle tariffe di mercato.

Nuove comunità energetiche rinnovabili

Potrebbero nascere così nuove comunità energetiche rinnovabili a servizio dei cittadini e delle imprese, con un investimento a totale carico delle società italiane, senza nessun ulteriore costo.

Con questo accordo si sta infatti creando un plafond di risorse da 4 milioni di euro, incrementabile in base all’andamento del progetto. Gli impianti poi dovrebbero essere di circa 100kW di potenza, e garantire dunque un’ottima produzione di energia rinnovabile da condividere.

Gli obiettivi

Ma quali sono gli obiettivi di questo ‘patto a tre’? L’intenzione è quella di stimolare il territorio ad andare verso la transizione energetica, come sottolinea Massimo Terrosi, presidente della Finanziaria senese di Sviluppo, che parla anche di una sfida per le pubbliche amministrazioni. 

Il presidente infatti aggiunge che il sistema economico e sociale della provincia di Siena ha bisogno di rimodulare il proprio modello di sviluppo in termini di sostenibilità ambientale, e con questo nuovo accordo sarà dunque possibile facilitare la nascita di un ‘cambiamento’ attraverso interventi diretti. 

Quest’ennesimo progetto dimostra comunque come si stia lavorando in Italia sulle comunità energetiche rinnovabili per accrescerne la rilevanza e incentivare sempre più cittadini e imprese ad accoglierne i benefici.

Articoli correlati