Roma, 22/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Pubblicato esito dell’asta per il servizio a tutele graduali: Italia divisa tra 7 operatori

11servizio a tutele graduali
Home > Policy > Policy Italia > Pubblicato esito dell’asta per il servizio a tutele graduali: Italia divisa tra 7 operatori

Acquirente Unico ha comunicato ufficialmente l’elenco degli aggiudicatari delle aste per il servizio a tutele graduali del mercato elettrico: 7 operatori per 26 lotti. Tra questi spiccano i nomi di Enel e del Gruppo Hera, attraverso la controllata Hera Comm, con 7 lotti – il massimo consentito, sui 26 in cui è stato diviso il Paese – ed Edison, con quattro lotti. Il risparmio annuo previsto è di 73 euro lordi.

LE TABELLE DEGLI AGGIUDICATARI

Pubblicato esito definitivo delle aste

È stato pubblicato l’esito ufficiale delle aste chiamate a individuare gli aggiudicatari del servizio a tutele graduali del mercato elettrico per i clienti domestici non vulnerabili. Complessivamente sono sette gli operatori tra cui sono stati divisi i ventisei lotti nel Paese. Com’è noto il “servizio a tutele graduali” da luglio sostituirà il servizio di maggior tutela. I clienti potranno usufruire di un prezzo inferiore rispetto a quello in tutela, per una media di circa 73 euro lordi annui.

Possibilità di rifornirsi al prezzo fissato in sede di asta

Per tre anni, dal luglio 2024 al luglio 2027, i clienti domestici non vulnerabili potranno rifornirsi dal vincitore del lotto di competenza al prezzo fissato in sede di asta, ferma restando la possibilità di passare in qualsiasi momento al mercato libero.

I clienti che rientrano, invece, nei criteri di cosiddetta vulnerabilità per il momento resteranno nel regime di fornitura di maggior tutela, in attesa che si svolgano a breve le aste per l’individuazione degli operatori che applicheranno loro condizioni fissate da ARERA. Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica sta promuovendo campagne informative allo scopo di mettere al corrente delle novità sia i cittadini che gli operatori. 

I vincitori dei lotti di competenza

Tra i vincitori dell’asta indetta da Acquirente Unico, oltre ad Enel, leader del settore, ritroviamo due importanti realtà energetiche italiane: il Gruppo Hera ed Edison. A seguire con un numero inferiore di lotti vi sono Illumia Spa (3 lotti), Iren (2 lotti), A2a (2 lotti) ed E.On (1).

Gruppo Hera

Anche il Gruppo Hera, unico insieme ad Enel, attraverso la controllata Hera Comm, si è aggiudicato in via definitiva 7 lotti (il massimo consentito, sui 26 in cui è stato diviso il Paese). Tale risultato determina l’ingresso nel portafoglio della multiutility, dal 1° luglio 2024, di oltre 1 milione di nuovi clienti elettrici in 37 province italiane. In particolare, la multiutility andrà a rafforzare la propria presenza in diverse regioni italiane: Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Toscana, Abruzzo, Lazio, Umbria, Liguria, Piemonte, Lombardia e Campania. Consolidando, quindi, ulteriormente la propria posizione di terzo operatore nel settore, il Gruppo Hera si riconferma un player energetico di riferimento nel panorama nazionale.

Cristian Fabbri, Presidente Esecutivo del Gruppo Hera, ha dichiarato: “Questo risultato rappresenta un ulteriore traguardo nel percorso di sviluppo dei nostri servizi commerciali e un tassello importante del nuovo Piano industriale appena presentato. La consolidata esperienza maturata in oltre vent’anni nel settore energy ci consentirà di offrire anche ai nuovi clienti la professionalità delle nostre strutture commerciali,fortemente radicate anche nella maggior parte delle province assegnate dalla gara”.

Edison Energia

Edison Energia, società del Gruppo Edison attiva nella vendita di energia elettrica e gas a famiglie e imprese, si è invece aggiudicata i quattro lotti per i quali aveva presentato l’offerta (Area Sud 3, 5, 8 e 9), acquisendo la possibilità di servire nell’ambito delle tutele graduali circa  700.000 nuovi clienti per l’energia elettrica, che si aggiungono ai due milioni annunciati nel 2023 e avvicinano il target dell’azienda di quattro milioni entro il 2030. Edison ha scelto questi territori per consolidare la propria presenza in regioni strategiche per il Gruppo come Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Toscana:

  • Area Sud 3 (Avellino, Benevento, Grosseto, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Siena)
  • Area Sud 5 (Bari, Frosinone, Latina)
  • Area Sud 8 (Catanzaro, Crotone, Lecce, Reggio-Calabria, Vibo-Valentia)
  • Area Sud 9 (Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa)

Articoli correlati