Roma, 15/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Idrogeno verde, il progetto Puglia Hydrogen Valley ottiene 370 milioni di euro dall’Ue

11idrogeno verde
Home > News > Idrogeno > Idrogeno verde, il progetto Puglia Hydrogen Valley ottiene 370 milioni di euro dall’Ue

Selezionato il progetto ‘Puglia Green Hydrogen Valley’ per un finanziamento Ipcei di 370 milioni di euro. Si tratta di un’iniziativa di Edison Next, Saipem e Sosteneo, al fine di incrementare la produzione di idrogeno verde su larga scala in Italia ed Europa.

Il progetto

Il progetto ‘Puglia Green Hydrogen Valley’ punta sullo sviluppo del carburante ottenuto in modo green e alla creazione di una filiera locale, tentando di incrementare in questo modo anche la produzione dell’H2 su larga scala.

L’iniziativa, proposta per il bando di finanziamento europeo Ipcei (Importanti Progetti di Comune Interesse Europeo), è riuscita a ottenere adesso un finanziamento pari a 370 milioni di euro dall’Ue, dopo esser stato identificato dalla Regione in questione come un’opportunità strategica per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di transizione energetica.

L’Ipcei Hy2Infra

Tutto questo rientra nell’Ipcei Hy2Infra che coinvolge in totale 33 progetti di 32 aziende diverse, provenienti da ben 7 Stati membri quali Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo e Slovacchia.

Ognuno di essi contribuirà mettendo a disposizione del capitale, fino a raggiungere la somma totale di 6,9 miliardi di euro di finanziamenti pubblici, ovvero l’importo di aiuti più elevato approvato finora per gli Ipcei nel campo dell’idrogeno.

Oltre 12 miliardi di euro

Potrebbero poi sbloccarsi ulteriori 5,4 miliardi di euro di investimenti privati, per arrivare a un totale di oltre 12 miliardi di euro da impiegare nel settore, e che serviranno dunque alla realizzazione di due impianti, uno a Brindisi e l’altro a Taranto, per una capacità complessiva di elettrolisi pari a 160 MW.

Quando gli impianti entreranno a regime, saranno in grado di produrre circa 250 milioni di metri cubi all’anno di H2 pulito, fortificando così quel processo di decarbonizzazione già in corso a livello regionale, ma criticato anche per la presenta territoriale di importanti impianti siderurgici.

Le ambizioni della Puglia

Le ambizioni della Puglia in questo settore sono comunque piuttosto elevate. L’Amministrazione punta infatti alla costruzione di un completo ecosistema regionale incentrato sul vettore energetico, con azioni specifiche messe in campo soprattutto negli ultimi anni.

Si sta infatti lavorando alla crescita di autobus a batteria a idrogeno, così come alla realizzazione di nuovi impianti ambendo alla generazione di 200 tonnellate all’anno di carburante verde.

La presenza anche dell’Osservatorio Regionale rappresenta uno strumento in più atto a monitorare e analizzare i dati relativi alla filiera, oltre che a fornire supporto per il raggiungimento di un’economia che includa il combustibile, ottenuto solo da fonti alternative, come parte integrante del sistema.

Articoli correlati