Roma, 17/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Idrogeno, la Germania pronta a investire 16 miliardi di euro per i suoi nuovi progetti

11
Home > News > Idrogeno > Idrogeno, la Germania pronta a investire 16 miliardi di euro per i suoi nuovi progetti

Arrivano 16 miliardi di euro dalla Germania per finanziare la costruzione di nuove centrali elettriche ‘hydrogen ready’. La decisione arriva dopo la pressione esercitata dall’industria nazionale nei riguardi del governo tedesco.

16 miliardi di euro

Sono 16 miliardi di euro quelli spesi dalla Germania per costruire le nuove centrali elettriche ‘hydrogen ready’, ovvero impianti già pronti per sfruttare il carburante e produrre energia pulita.

Ciò che ha rivelato Reuteurs, è che l’annuncio arriva dopo la pressione esercitata sull’esecutivo di Berlino dall’industria nazionale, impaziente sulle misure concrete da mettere in atto per agevolare la transizione. Tali risorse comunque, saranno assegnate mediante processi competitivi che puntano proprio alla realizzazione di questi nuovi siti, che avranno una capacità complessiva di 10 GW.

A che punto sta il Paese?

Di certo, i nuovi fondi stanziati dal governo sottolineano un impegno da parte della Nazione nel voler fortificare il settore produttivo dell’H2. I 10 GW delle nuove centrali però, non rispettano le vecchie ambizioni del governo tedesco di voler arrivare anche a 17-20 GW.

Ma ad ogni modo, con il nuovo piano concordato dal Cancelliere tedesco Olaf Scholz, dal ministro dell’Economia Robert Habeck e dal ministro delle Finanze Christian Lindner, la speranza è quella di aver risposto in parte alle richieste delle associazioni e dei gruppi industriali.

Leader mondiale dell’idrogeno

Ricordiamo che il Paese è già da anni che investe miliardi di euro per tentare di diventare leader mondiale dell’idrogeno, da quando, nel 2020, ambiva a una capacità di elettrolisi di 5.000 MW entro il 2030, e di 10.000 MW entro il 2040.

Poi, con i continui progressi e cambiamenti, gli obiettivi da raggiungere sono cresciuti di conseguenza, e a oggi il governo è pronto a sostenere una rete di condotte per l’H2 che si estenderà per 9.700 chilometri, e avrà un costo di 20 miliardi di euro.

Il programma di Berlino dunque è chiaro, con il carburante ottenuto in modo green che ha da tempo un ruolo centrale nelle politiche della Nazione. Quali saranno le prossime mosse?

Articoli correlati