Roma, 20/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Una batteria di sabbia per stoccare energia green a lunga durata: 28.000 anni 

11
Home > News > Elettrificazione > Una batteria di sabbia per stoccare energia green a lunga durata: 28.000 anni 

Secondo alcuni studi, delle batterie che utilizzano la sabbia come mezzo per immagazzinare l’energia, possono durare 28.000 anni, garantendo un’elevata capacità termica ed efficienza energetica. 

La batteria di sabbia per immagazzinare energia termica

Una delle proposte più innovative che è stata scoperta di recente sulla base di alcuni studi sarebbe quella di utilizzare delle batteria di sabbia come mezzo per immagazzinare energia termica generata da un reattore nucleare in disuso, trasformando così le scorie radioattive in risorse preziose. 

Come funziona

Come funziona questa tecnologia? Si riempie un grande serbatoio con della sabbia che viene riscaldata da una fonte di calore costante e controllata, come le barre di combustibile nucleare provenienti da una centrale dismessa. 

La sabbia riesce così ad accumula elettricità ma, soprattutto, a mantenerla per lunghi periodi di tempo, anche per 28.000 anni, grazie alla sua elevata capacità termica e alla sua bassa conducibilità. Ma non sono solo questi i vantaggi di questa soluzione innovativa.

Quali sono gli altri benefici?

Gli altri benefici hanno a che vedere con lo sfruttamento del potenziale energetico delle scorie radioattive, che altrimenti sarebbero un problema ambientale e di sicurezza.

Inoltre, si può avere a disposizione una fonte di elettricità a basso costo, a lunga durata e a bassa emissione di CO2, in grado di supportare le rinnovabili nel percorso verso la transizione circolare e la neutralità climatica

Serviranno ulteriori studi per scoprire le altre potenzialità, o punti deboli, di questa tecnologia, per esempio per capire meglio il suo impatto ambientale o la sicurezza del trasporto e dello stoccaggio delle scorie.

Ma ciò che è già stato appurato, è che si potrebbe ottenere una potenza energetica media di circa 2 MW per ogni tonnellata di sabbia, e in questo modo alimentare, con una quantità di circa 100 tonnellate, anche un piccolo paese, come sta già accadendo in Finlandia, nella cittadina di cittadina di Kankaanpää.

Articoli correlati