Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Transizione e rinnovabili, il protocollo tra Legacoop e GSE a supporto delle imprese cooperative

11
Home > News > Elettrificazione > Transizione e rinnovabili, il protocollo tra Legacoop e GSE a supporto delle imprese cooperative

Nel protocollo d’intesa sottoscritto tra Legacoop, l’Associazione che riunisce oltre 10.000 imprese cooperative italiane, e il Gestore dei Servizi Energetici (GSE), l’obiettivo è supportare le aziende in quelli che sono gli obiettivi di transizione e utilizzo delle rinnovabili.

Il protocollo

Il protocollo d’intesa sottoscritto tra Legacoop, l’Associazione che riunisce oltre 10.000 imprese cooperative italiane, e il Gestore dei Servizi Energetici (GSE), mira a supportare tali realtà nel processo di decarbonizzazione.

Tutto questo infatti è necessario a fini della transizione energetica sotto ogni punto di vista, sia che si parli di efficientamento energetico degli immobili, sia che si tratti di autoconsumo e condivisione di elettricità pulita.

L’accordo, siglato dal presidente di Legacoop, Simone Gamberini, dal presidente del GSE e dal suo Amministratore Delegato, rispettivamente Paolo Arrigoni e Vinicio Mosè, prevede dunque il sostegno alle imprese associate nell’implementazione di tecnologie innovative.

Progetti sperimentali per lo sviluppo di sistemi green

Con questa firma infatti, entrambe saranno impegnate nell’elaborazione di analisi settoriali e indicatori di sostenibilità, inclusi progetti sperimentali per lo sviluppo di sistemi green.

A tale scopo, saranno organizzati eventi specifici per la promozione di meccanismi di incentivazione per le rinnovabili e le Cer, con un tavolo di confronto permanente volto a garantire, anche attraverso la condivisione di strumenti di consultazione, uno scambio tecnico-operativo sui temi della regolazione energetica e dei fondi messi a disposizione.

Un lungo lavoro di collaborazione

Ma in merito all’accordo, quali sono state le dichiarazioni dei responsabili? Per il presidente Gamberini, tutto nasce da un lungo lavoro di collaborazione, che ha già portato risultati positivi per le
cooperative impegnate in un processo di decarbonizzazione.

Entrando poi nello specifico, ha dichiarato che «il dialogo con il GSE ci ha offerto un valido supporto per individuare soluzioni nella fase più critica della crisi energetica, promuovendo le forme di autoconsumo diffuso».

Perseguire uno sviluppo orientato alla salvaguardia degli individui e del territorio

Arrigoni invece, ha aggiunto che «la capillarità delle cooperative italiane e la loro capacità di
perseguire uno sviluppo orientato alla salvaguardia degli individui e del territorio, sono
fondamentali nel percorso di transizione energetica».

Il protocollo avrà inoltre una durata triennale, aggiungendosi a anti altri successi già ottenuti a sostegno delle imprese e dei lavoratori.

Un esempio è l’intesa raggiunta per il rinnovo del CCNL delle cooperative di trasformazione alimentare, che afferma il valore della cooperazione nel settore e riconosce ai dipendenti un importante aumento economico, oltre che nuove tutele normative.

Articoli correlati