Roma, 24/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Spazio ed energia, 6 progetti NASA ricevono fino a 600.000 di dollari

11
Home > News > Elettrificazione > Spazio ed energia, 6 progetti NASA ricevono fino a 600.000 di dollari

Con l’innovativo programma NIAC (NASA Innovative Advanced Concepts) sono stati selezionati 6 specifici progetti per ottenere nuovi finanziamenti e rivoluzionare anche il panorama energetico. Tra questi, un generatore energetico a celle termoradiative a radioisotopi. Di che tipo di tecnologia si tratta?

Gli obiettivi NASA

Gli obiettivi NASA nel settore spaziale ed energetico sono innumerevoli, al fine di rendere più efficienti e semplificare le missioni tentando di rivoluzionare, al contempo, l’esplorazione scientifica.

In particolare, con l’innovativo programma NIAC (NASA Innovative Advanced Concepts), 6 progetti riceveranno a tale scopo fino a 600.000 di dollari.  Di quali stiamo parlando?

Le iniziative selezionate per la fase II del NIAC 2024, e che avranno dunque supporto economico, riguardano: la realizzazione di nuovi telescopi; di un razzo a plasma pulsato per avere metodi di trasporto più veloci; di un grande osservatorio per le lunghezze d’onda lunghe; di innovativi sensori; di un generatore di energia a celle termoradiative a radioisotopi e di un nuovo sistema ferroviario chiamato FLOAT.

Il generatore

Il generatore al quale sta lavorando la NASA è un dispositivo a celle termoradiative conosciute anche come RTG (Radioisotope Thermoelectric Generators). Tali strumenti, convertono il calore in elettricità utilizzando il principio dell’effetto Seebeck.

Si tratta di un fenomeno che riguarda la differenza di potenziale elettrico (tensione) tra due giunzioni di materiali diversi, soggetti dunque a una differenza di temperatura. Ma come funzionano nello specifico? Il calore prodotto dall’isotopo radioattivo viene assorbito e poi trasferito a un elemento termoelettrico.

L’energia generata, può essere poi utilizzata per alimentare i dispositivi elettronici a bordo della missione spaziale, come sensori, strumenti scientifici e sistemi di comunicazione.

Ciò che è importante però, è mantenere una temperatura costante all’interno della cella, al fine di garantire un funzionamento efficiente dell’intero sistema. Che risultati porterà nello spazio lo sviluppo di un nuovo generatore come questo?

Il futuro

L’Agenzia governativa sta lavorando da tempo al futuro del settore, con dei significativi investimenti in determinati progetti volti a promuovere l’avanzamento delle tecnologie. Tutto ciò avrà un impatto del tutto nuovo sulle prossime missioni verso la Luna, e per le ambite spedizioni su Marte.

Tra le novità da introdurre, l’utilizzo di sensori per facilitare la navigazione; l’identificazione di nuovi materiali per batterie più efficienti; l’uso di vele solari per le missioni più lunghe.

Intanto, le ricerche per portare avanzamenti nel settore spaziale e commerciale continuano, con le candidature per il prossimo round di finanziamenti che sono già aperte, e offrono alle organizzazioni l’opportunità di svolgere un ruolo cruciale per le future esplorazioni.

Articoli correlati