Roma, 24/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Fotovoltaico e CER, la società francese Ardian investe 100 milioni di euro in Italia

11FER
Home > News > Elettrificazione > Fotovoltaico e CER, la società francese Ardian investe 100 milioni di euro in Italia

La società francese Ardian acquista un portafoglio di impianti fotovoltaici dal Gruppo italiano Casillo. Si tratta di un piano da 100 milioni di euro che punta alla transizione energetica delle imprese.

Investire in Italia

Investire in Italia è adesso una delle priorità di Greenyellow, controllata dall’asset manager francese Ardian. La società infatti ha appena acquistato dal Gruppo Casillo un portafoglio di impianti fotovoltaici su tetto dalla capacità di 6,2 MWp, confermando il proprio impegno per lo sviluppo di rinnovabili in tutta Europa.

Nel Belpaese poi, si prevede di investire ben 100 milioni di euro nei prossimi 3 anni, puntando su nuovi progetti che riguardano in particolare la Fiera di Rimini e le Comunità energetiche rinnovabili. L’azienda francese privata di investimento vuole dunque sfruttare al massimo le risorse della penisola, pensando di formare anche un team di esperti a livello locale che possa lavorare per tali iniziative.

Fotovoltaico per l’autoconsumo e CER

Per guidare però la crescita nel territorio italiano, Ardian ha nominato presidente non esecutivo di GreenYellow Italia Alessandro Albano, senior advisor di aziende e fondi di investimento, nonché presidente di Equiter.

Dopo la sua nomina, Albano ha sottolineato quanto l’industria nazionale sia impegnata già da anni in programmi di efficienza energetica, e si sta muovendo sempre di più verso una transizione, con focus in particolare su fotovoltaico per l’autoconsumo e CER.

Le ambizioni di Ardian

Le ambizioni di Ardian all’interno del panorama italiano sembrano dunque essere molto chiare. Il gigante francese sta infatti continuando a scommettere sulle potenzialità della Nazione che si aggiunge a tutti gli investimenti già compiuti a livello internazionale. Parliamo infatti di una società che gestisce asset per un valore di 140 miliardi di dollari in Europa, Nord America e Asia, per conto di oltre 1.400 clienti in tutto il mondo.

L’azienda è arrivata nel Belpaese tra il 2007 e il 2008, e conta moltissimi dipendenti che operano su quattro settori ben specifici: Buyout, Real Estate, Infrastructure e Expansion.

Offrire soluzioni destinate al terziario e al mondo dell’industria

L’obiettivo è sempre quello di offrire soluzioni destinate al terziario e al mondo dell’industria, con contratti chiavi in mano finanziati al 100%, e con un approccio rivolto sia alle PMI locali, che alle aziende che vantano programmi internazionali.

Articoli correlati