Roma, 23/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

E-L0 (Electric – Locomotive), il nuovo mezzo green per la manutenzione delle linee ferroviarie

11EL0 electric locomotive
Home > News > Elettrificazione > E-L0 (Electric – Locomotive), il nuovo mezzo green per la manutenzione delle linee ferroviarie

Una società di progettazione di Albano Laziale, la ELEN Machines srl, ha ideato un prototipo che potrebbe rivoluzionare il settore degli interventi di manutenzione sulle linee ferroviarie. E-L0 è il primo veicolo polifunzionale che, grazie a un sistema di stoccaggio avanzato dell’energia elettrica,  elimina il problema dei fumi in galleria e delle emissioni inquinanti in fase di lavoro.

Elettrificazione dei trasporti

L’elettrificazione dei consumi è un fenomeno in divenire che sta estendendo il proprio raggio d’azione a numerosi settori. Quello dei trasporti è uno di questi. Il processo di transizione energetica, che punta a decarbonizzare e al contempo ottimizzare gli spostamenti per ridurre al minimo l’impatto ambientale e le emissioni di anidride carbonica nell’aria, ne costituisce la principale leva. Allo stato attuale, la  trasformazione a cui stiamo assistendo non riguarda più soltanto i mezzi di locomozione, ma anche gli strumenti di manutenzione utilizzati per favorirne la longevità.

Il settore ferroviario

Al giorno d’oggi, sulle linee ferroviarie è sempre più raro trovare treni che abbiano una trazione diversa da quella elettrica, ragione per cui si mira a trasferire questo concetto anche ai mezzi d’opera. Gli elevati volumi di traffico sia di merci che di passeggeri, negli ultimi decenni hanno introdotto la necessità di eseguire interventi di manutenzione in tempi brevi da parte degli operatori. Fino a qualche tempo fa gli sforzi di progettisti e costruttori dovevano concentrarsi unicamente sulla crescita della produttività e della sicurezza sul posto di lavoro, ma oggi la componente ecologica entra in modo dirompente nel parterre dei fattori indispensabili. 

Mezzi polifunzionali, veloci e non inquinanti sono la risposta alle richieste di un mercato che propende sempre di più al net zero. L’energia elettrica pulita deve sostituirsi al diesel nell’automatizzazione delle strumentazioni, consentendo in modo altrettanto efficiente la movimentazione di scale, gru, portabobine e autoscale leggere.

Il progetto E-LO

Il progetto E-LO (Electric – Locomotive) dell’azienda ELEN Machines srl di Albano Laziale, in Provincia di Roma, è uno dei pochi in Italia che risponde, con un chiaro sguardo al futuro, alla direzione intrapresa dalla tecnologia dei mezzi di manutenzione.

Considerando la vita media di uno di questi macchinari (oltre 20 anni) e quelle che potrebbero essere le peculiarità  di un cantiere ferroviario del 2050, attrezzato con veicoli elettrici, telecomandati, polifunzionali e modulari, le innovazioni introdotte con il prototipo E-LO, hanno tutte le carte in regola per rendere questo mezzo lo standard in uso per i prossimi 30 anni. 

Emissioni zero in fase di lavoro

Il veicolo polifunzionale è dotato di un motore diesel che, accoppiato ad un alternatore, genera energia elettrica che viene stoccata nel pacco batterie, in modo da utilizzare il mezzo senza emissioni di inquinanti in fase di lavoro e di trasferimento. A ridurre l’impatto ambientale anche un sistema di ultima generazione costituito da un filtro anti particolato e dall’iniezione del fluido di scarico (DEF) utile a ridurre le emissioni in atmosfera di ossidi di azoto.

 “L’eliminazione dei fumi in galleria rappresenta un traguardo importante in un settore in cui spesso i lavori di manutenzione ordinaria vengono condotti al chiuso. Si pensi alle metropolitane e alle gallerie presenti sulle linee ferroviarie. E-l0 apporta un notevole miglioramento alle condizioni lavorative degli operatori. Questa caratteristica, associata all’intercambiabilità delle unità operative montate sul telaio, all’utilizzo di apparati esclusivamente elettrici, e la possibilità di sostituire solo singoli cassetti in caso di guasto, rende il mezzo tra i più innovativi del proprio genere. Inoltre, il veicolo può essere controllato interamente da remoto” spiega l’Ing. Alessandro De Rossi, Amministratore della ditta.

La visione dettata dal progetto E-LO porta con sé la possibilità, per le aziende che operano nel settore, di costituire un parco macchine omogeneo composto da veicoli identici su cui intercambiare gli accessori.

L’evento di presentazione

Il progetto sarà presentato presso la sede del CIFI (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani) di Roma il prossimo 20 Marzo, in un convegno dal titolo “Evoluzione dei mezzi d’opera in ferrovia. IL PROGETTO E-LO “.

Articoli correlati