Roma, 27/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Multinazionali e fotovoltaico in Italia. I risultati EDP nel 2022

11impianto edp
Home > Aziende > Multinazionali e fotovoltaico in Italia. I risultati EDP nel 2022

Anche il colosso dell’energia EDP, come altre grandi multinazionali in Italia, annuncia di aver registrato nell’anno appena concluso una crescita 4 volte superiore a quella del 2021. Motivo del successo, la domanda elevata nel settore e il coinvolgimento di sempre più PMI italiane intenzionate ad adottare strategie di efficientamento energetico.

Solare più economico tra le FER

Lo sviluppo del fotovoltaico è fondamentale nella transizione energetica e il mercato italiano può contribuire in maniera importante al processo in Europa. Nello scenario attuale, infatti, l’energia solare è tra le FER una delle più economiche, e per questo motivo più idonea a coprire il fabbisogno di elettricità. Secondo il rapporto Renewable Power Generation Costs 2020 dell’IRENA, in Italia il LCOE (Levelized Cost of Energy) per il fotovoltaico è sceso dell’82% in 10 anni.

Aziende come EDP, gruppo attivo in 29 Paesi, che può vantare 1,6GWp di energia solare a livello mondiale, ricoprono dunque un ruolo importante in questo momento storico.

La domanda elevata di fotovoltaico

La richiesta di impianti solari in Italia è molto alta e lo dimostrano anche i numeri realizzati dalle grandi aziende nel corso dell’anno. In particolare, EDP Energia Italia annuncia di aver chiuso il 2022 con oltre 400 contratti sottoscritti, superando i 60 MWp contrattualizzati nel mercato della generazione distribuita sul territorio nostrano, l’equivalente di 60 campi da calcio. 

“ Le aziende giocano un ruolo importante nella transizione energetica del nostro Paese e rappresentano un asset per lo sviluppo del fotovoltaico. Il nostro obiettivo principale per il 2023 è quello di continuare a crescere nel settore delle PMI” commenta Andrea Casartelli, Country Manager di EDP Energia Italia, che conferma “Il mercato italiano può contribuire in maniera importante al processo di transizione energetica dell’Europa”.

Supporto alle PMI che puntano all’efficientamento energetico

Dal 2019 EDP è cresciuta in modo significativo sul mercato italiano. Nell’ultimo anno la capacità assicurata ha registrato una crescita 4 volte superiore a quella del 2021 grazie al coinvolgimento di molteplici PMI italiane che adottano strategie di efficientamento energetico. Tra i principali contratti siglati, quello con The Italian Sea Group (capacità totale installata di 2 MWp e una capacità produttiva di 2,571 MWh/anno) e quello con Verallia (capacità totale installata di 15 MWp e una capacità produttiva di 16 GWh/anno). Mediamente gli impianti riescono ad andare in esercizio in 6 mesi.

Articoli correlati