Roma, 02/12/2023 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

La Giornata nazionale del risparmio energetico: le iniziative 

11
Home > Policy > Policy Mondo > La Giornata nazionale del risparmio energetico: le iniziative 

Oggi, in occasione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, sono previste diverse iniziative in tutta Italia.

Come nasce

Si tratta della 19esima edizione che anticipa di due giorni la medesima ricorrenza che verrà celebrata a livello mondiale. Come data italiana è stato preso in considerazione il 16 febbraio perché coincide con l’entrata in vigore, nel 2005, del Protocollo di Kyoto, trattato internazionale sulla protezione dell’ambiente dal surriscaldamento globale e dalle emissioni di gas serra. 

La festa è stata istituita dal Parlamento italiano con la legge n. 34 del 27 aprile 2022, al fine di promuovere la cultura del risparmio energetico e delle risorse mediante azioni quotidiane, la riduzione degli sprechi e la diffusione di stili di vita sostenibili

‘M’illumino di meno’

In occasione delle celebrazioni, le illuminazioni della facciata di Palazzo Madama verranno spente dalle ore 19 alle ore 21. Quest’iniziativa è prevista dalla campagna annuale ‘M’Illumino di meno’, ideata e promossa dal programma radiofonico ‘Caterpillar’ di Rai Radio 2 per sensibilizzare su queste tematiche. 

La novità del 2023 è che sarà mappato il fenomeno crescente delle comunità energetiche rinnovabili e saranno coinvolte altre radio nel mondo, come la EBU o European Broadcasting Union (Unione europea di radiodiffusione) che associa diversi operatori pubblici e privati nel settore della teleradiodiffusione.

Altre iniziative 

Negli anni, la comunità di M’illumino di meno ha proposto tante azioni condivise da dicasteri, comuni, associazioni e scuole di tutta Italia. Per aderire alla campagna, si possono difatti spegnere le luci, organizzare delle pedalate (come quest’anno sta avvenendo a Ferrara) oppure inventarsi delle attività di educazione ambientale come a Ravenna, dove saranno organizzate in piazza dei giochi rivolti ai più piccoli su temi di mobilità sostenibile. 

Inoltre, sempre a Ravenna, nelle mense scolastiche di ogni ordine e grado sarà proposto un menù a ridotto impatto ambientale, che possa privilegiare legumi, ortaggi e cereali integrali per sensibilizzare sulle abitudini di bambini e famiglie e sul peso che le loro scelte alimentari hanno sulla Terra.

A Roma invece, il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica spegnerà le luci dalle 19, come confermato dal ministro Gilberto Pichetto Fratin che ha dichiarato: “Per preservare il pianeta e abbattere i costi, abbiamo bisogno di una maggiore sobrietà energetica. Spegnendo le illuminazioni vogliamo ricordare l’importanza del risparmio, perché tutti noi, governo, aziende e famiglie dobbiamo fare la nostra parte”

Anche Sogesid, società “in house” del dicastero, ed Enea faranno la loro parte: i parchi nazionali e le aree marine protette rimarranno al buio per un’ora, sempre dalle 19, accogliendo l’invito della Direzione generale Protezione natura e mare del ministero. Lo stesso faranno molti dei più importanti monumenti nazionali, dal Colosseo alla Torre di Pisa, dall’Arena di Verona alla Mole Antonelliana. 

Articoli correlati