Roma, 19/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Efficienza energetica, 40 milioni di euro dalla Regione Lazio per un bando destinato alle imprese

11
Home > News > Elettrificazione > Efficienza energetica, 40 milioni di euro dalla Regione Lazio per un bando destinato alle imprese

Al via la nuova misura della Regione Lazio ‘Efficienza Energetica e Rinnovabili per le Imprese’, al fine di promuovere la produzione da Fer e la consapevolezza del risparmio. Si tratta di un bando, dalla dotazione complessiva di 40 milioni di euro, come parte del Programma FESR 2021-2027. 

Il bando

Con il bando promosso adesso dalla Regione Lazio ‘Efficienza Energetica e Rinnovabili per le Imprese’, si vogliono aiutare tali realtà a compiere il cosiddetto ‘salto di qualità’, ovvero reggere la concorrenza e risparmiare sui pesanti costi energetici.

Si tratta di un pacchetto da 40 milioni di euro che concede contributi a fondo perduto a progetti di importo non inferiore a 150.000 euro. Ogni iniziativa dunque, potrà ottenere un supporto economico di massimo 2 milioni, con risorse provenienti dal Programma Fesr 2021-2027.

Parliamo di un piano che prevede oltre 1,817 miliardi per consolidare la coesione economica e sociale regionale, di cui oltre 545 milioni di risorse già destinate a interventi a favore dello sviluppo del territorio.

Obiettivi

Tra gli obiettivi, anche incentivare le industrie a recuperare i ritardi nell’adeguamento delle lavorazioni, mediante fonti non inquinanti. I progetti devono infatti includere investimenti per migliorare l’efficienza delle filiere o degli edifici, rispettando però un paletto finanziario posto dalla Regione: il limite del 50% di finanziabilità dell’intera iniziativa.

Secondo le previsioni, entro il 2050 la quota da rinnovabili nel Lazio dovrebbe pian piano salire al 38%, con una riduzione di un terzo degli attuali consumi. Saranno rispettati questi target?

La strategia della Regione

La procedura è a sportello e le domande potranno essere inviate a partire da lunedì 16 settembre 2024, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

La speranza è che da tale misura possa davvero derivare un maggior impegno e coinvolgimento delle imprese in quelle che sono le ambizioni da soddisfare nei  prossimi anni, puntando sempre a un maggiore efficientamento degli immobili e al risparmio sulle bollette.

La strategia della Regione è comunque chiara, con il testo completo del bando che sarà pubblicato entro la fine di luglio sul sito web della Camera di Commercio.

Articoli correlati