Roma, 18/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

IEA: “Si passi da promesse a piani d’azione”. Il Rapporto

11IEA
Home > Policy > Policy Europa > IEA: “Si passi da promesse a piani d’azione”. Il Rapporto

L’ultimo rapporto dell’Agenzia Internazionale per l’Energia rileva che sebbene le “dichiarazioni d’intento” dei Paesi ma, soprattutto, i piani di attuazione non siano ancora in linea con gli obiettivi fissati in sede di COP28, i Governi hanno tutti gli strumenti per intensificare le attività nei prossimi mesi. L’obiettivo di triplicazione della capacità rinnovabile è si ambizioso, ma realizzabile.

LEGGI IL RAPPORTO INTEGRALE

La nuova analisi IEA

Da una nuova analisi dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA) emerge che, sebbene l’energia rinnovabile sia al centro degli obiettivi internazionali in materia di climate change, gli impegni ufficiali dei singoli governi nazionali ammontano attualmente a soli 1.300 gigawatt (GW) di capacità installata, appena il 12% di quanto necessario per raggiungere l’obiettivo globale fissato a Dubai in sede di Cop28. Lo studio copre quasi 150 Paesi in tutto il mondo, mettendo in mostra come le attuali ambizioni nazionali, corrispondenti a quasi 8.000 GW di capacità rinnovabile installata globale entro il 2030, siano insufficienti. Di questo passo, anche se tutti i piani andassero in porto e le stime esistenti fossero convalidate, si otterrebbe non oltre il 70% dell’obiettivo totale al 2030, ovvero 11.000 GW di capacità rinnovabile installata a livello globale.

Record aumento capacità rinnovabile

Da quanto riportato dall’Agenzia, nei prossimi mesi ci saranno significative opportunità di sviluppare piani volti ad incentivare la produzione di energia rinnovabile, trainate anche al forte calo dei costi e dai rinnovati sforzi da parte dei Governi di costruire sistemi energetici resilienti con minori emissioni. L’aggiunta di capacità rinnovabile globale ha raggiunto quasi 560 GW nel 2023, un aumento del 64% su base annua rispetto al 2022, un record senza precedenti al quale la Cina ha sicuramente contribuito. Tuttavia, per colmare il divario ancora esistente e realizzare gli obiettivi internazionali in materia di energia e clima, è necessario affrontare delle sfide.

I maggiori ostacoli

Innanzitutto occorre con urgenza un allineamento tra le ambizioni millantate e le azioni concrete. Tra i maggiori ostacoli alla penetrazione delle rinnovabili l’analisi dell’Agenzia annovera i lunghi tempi di attesa per ottenere i permessi dei progetti, gli investimenti inadeguati nelle infrastrutture di rete, la necessità di integrare in modo rapido ed efficiente le energie rinnovabili nelle economie emergenti e in via di sviluppo. Il rapporto, a questo scopo, propone azioni mirate, volte a migliorare l’appetibilità dei progetti.

Le proposte IEA per colmare il divario

In merito alla riduzione dei costi di finanziamento per migliorare la bancabilità dei progetti rinnovabili, l’Agenzia suggerisce ad esempio approcci come il miglioramento della visibilità politica a lungo termine, il sostegno ai progetti nella fase di pre-sviluppo e la riduzione dei rischi di prezzo, inflazione e tasso di cambio.

Alla COP28, quasi 200 Paesi si sono impegnati a triplicare la capacità mondiale di energia rinnovabile entro questo decennio, che è una delle azioni cruciali per mantenere vive le speranze di limitare il riscaldamento globale a 1,5°C. Questo rapporto chiarisce che l’obiettivo di triplicazione è ambizioso ma realizzabile, anche solo se i governi trasformano rapidamente le promesse in piani d’azione. Con il raggiungimento degli obiettivi concordati alla COP28 – tra cui triplicare le energie rinnovabili e raddoppiare i miglioramenti dell’efficienza energetica entro il 2030 – i Paesi di tutto il mondo hanno una grande opportunità per accelerare i progressi verso un sistema energetico più sicuro, conveniente e sostenibile. L’IEA continuerà a sostenere i governi negli sforzi per raggiungere questo obiettivo” ha affermato il direttore esecutivo dell’IEA Fatih Birol.

Articoli correlati