Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Fotovoltaico e sistemi di accumulo, il bando in Umbria da 8.825.000 euro

11
Home > News > Solare > Fotovoltaico e sistemi di accumulo, il bando in Umbria da 8.825.000 euro

La Giunta Regionale dell’Umbria approva i criteri di selezione per la predisposizione di un bando pubblico. L’obiettivo? Finanziare nuovi impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo per edifici pubblici, con una dotazione pari a 8.825.000 euro.

Un piano di finanziamenti

La Giunta Regionale dell’Umbria ha approvato di recente un piano di finanziamenti destinati all’installazione di impianti solari e sistemi di accumulo energetico. L’investimento totale previsto dal nuovo bando regionale è pari a 8.825.000 euro, con l’idea di rendere la Regione un vero e proprio leader nel campo dell’energia sostenibile.

Altro obiettivo è sostenere gli investimenti delle imprese per un maggiore utilizzo delle fonti alternative, erogando incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi mediante anche l’autoproduzione da rinnovabili. Si vuole dunque puntare molto sulle più innovative tecnologie verdi. Ma in che modo?

Azione 2.1.2 del Programma Operativo FESR 2021-2027

Quest’iniziativa fa parte dell’Azione 2.1.2 del Programma Operativo FESR 2021-2027, che include anche l’imminente attivazione di interventi per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici.

I beneficiari sono già stati selezionati e sono pronti per l’avvio dei lavori. Si dovrà infatti provvedere al loro isolamento termico, alla modernizzazione degli impianti di climatizzazione e all’installazione di nuove apparecchiature solari termiche.

2 principali tipologie di interventi

In aggiunta, sulla proposta dell’Assessore all’Ambiente, sono stati approvati criteri di valutazione per un piano che prevede una diretta regia regionale per la selezione dei progetti, con il supporto di un fondo di 13.500.000 euro.

Ci si vuole concentrare soprattutto su 2 principali tipologie di interventi: lo sviluppo di infrastrutture per la gestione del riciclaggio, e la realizzazione di impianti per il trattamento dei rifiuti urbani, con particolare attenzione su carta, tessili e plastiche.

L’impegno dell’Umbria

Tutto questo sottolinea ancor di più l’impegno dell’Umbria nella crescita delle Fer a livello anche nazionale, dopo aver stabilito importanti traguardi in determinati settori. Sull’eolico per esempio, è stato già stabilito un primato lo scorso anno con l’inaugurazione del più grande impianto collettivo d’Italia, con una potenza di 999 kW.

Su questo specifico vettore infatti si è già investito moltissimo, e si sta facendo adesso lo stesso con il solare e lo stoccaggio energetico. Fin dove si arriverà? Il bando ancora non è stato pubblicato, ma non ci vorrà molto, almeno secondo quanto comunicato dalla Regione.

Articoli correlati