Roma, 26/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

H2E, idrogeno green in Lombardia da miscelare per motori diesel

11
Home > News > Idrogeno > H2E, idrogeno green in Lombardia da miscelare per motori diesel

Il progetto H2E, Hydrogen to Everyone, finanziato dalla Regione Lombardia.

H2E (Hydrogen to Everyone)

H2E (Hydrogen to Everyone) è un’iniziativa italiana, finanziata dalla Regione Lombardia, che mira a integrare l’idrogeno nei processi produttivi, gestionali e logistici delle aziende, al fine di utilizzare il carburante prodotto da scarti organici.

L’obiettivo comune è anche mettere in campo nuove soluzioni su misura sfruttando tecnologie all’avanguardia, e creando delle sinergie tra università, istituti di ricerca, grandi imprese e fondazioni. 

Una filiera trasversale 

Il progetto, nato dall’ambizione della società italiana Techinnova, vuole dunque far nascere in Lombardia una filiera trasversale per la produzione, lo stoccaggio e l’utilizzo del combustibile ottenuto in modo sostenibile, da poter poi utilizzare per motori esistenti allo scopo di renderli meno inquinanti. 

Ma il cuore pulsante dell’iniziativa risiede nella box realizzata dall’azienda Acca Industries, che può essere installata direttamente sui normali motori di trattori e pescherecci alimentati a gasolio, per monitorare costantemente le prestazioni miscelando l’idrogeno con il combustibile fossile.

Questo mix permette, allo stesso tempo, sia di sfruttare le proprietà dell’H2, che aumenta la potenza del veicolo stesso, sia di ridurre le emissioni. Di certo non si arriva a eliminarle del tutto, ma per ottenere tale risultato si sa bene che bisognerà attendere degli anni. 

Un passo fondamentale per la transizione energetica

Quello compiuto da Techinnova dunque, potrebbe essere solo un passo fondamentale per la transizione energetica e per il futuro raggiungimento della neutralità climatica.

Il progetto, al 100% italiano, vuole innovare il settore in tutte le sue fasi, a partire dalla progettazione fino al momento della commercializzazione, usando anche innovativi strumenti quali intelligenza artificiale, machine learning, blockchain e realtà aumentata o virtuale.

Lo sviluppo dell’idrogeno in Italia

H2E, inoltre, è un’altra dimostrazione di quanto sia già in atto un graduale sviluppo dell’idrogeno in Italia, con altre iniziative già avviate come Hydra, un programma di ricerca coordinato da RINA, multinazionale con sede fissa a Genova.

Articoli correlati