Roma, 20/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Eolico onshore, una nuova pipeline italiana da 300 MW 

11operai eolico
Home > News > Eolico > Eolico onshore, una nuova pipeline italiana da 300 MW 

L’accordo tra Galileo e Hope per una pipeline di 300 MW di impianti eolici onshore in Italia.

300 MW di eolico onshore

La piattaforma paneuropea per le rinnovabili Galileo sigla un nuovo accordo con Hope, azienda con sede tecnico-operativa a Bari impegnata nella progettazione di impianti rinnovabili.

L’idea è quella di creare una pipeline di 300 MW di eolico onshore, con nuove strutture da realizzare in tutta Italia.

Francesco Dolzani, business development director di Galileo nel Belpaese, ha sottolineato l’importanza di tale vettore energetico, che rappresenta circa la metà dei 10 GW di iniziative che la piattaforma sta portando avanti in altri 9 Stati membri.

E anche Michele Scoppio, CEO del Gruppo Hope, ha evidenziato il ruolo importante che l’energia del vento giocherà per tutto il territorio nazionale in vista dei prossimi obiettivi da soddisfare, da qui al 2030 e 2050.

Non è la prima volta: Lupiae Maris e Barium Bay

Non è la prima volta che le due realtà collaborano. Al loro lavoro congiunto infatti si deve la progettazione di Lupiae Maris e Barium Bay, i due grandi parchi offshore che sorgeranno, rispettivamente, al largo delle coste di Brindisi e Bari. 

Il primo, con una potenza di 525 MW, sarà costituito da 35 turbine innovative, ciascuna dalla potenza di 15 MW, e grazie alle più recenti tecnologie che permettono l’accesso a fondali più profondi, l’impianto sarà posizionato a diversi chilometri, con una distanza maggiore rispetto a quella dei classici progetti offshore.

Il secondo invece, sorgerà a oltre 40 chilometri al largo della costa del capoluogo pugliese, e sarà caratterizzato da 74 turbine dalla potenza di 15 MW.

Oltre 3 miliardi di chilowattora all’anno

Il sito in generale, dovrebbe produrre oltre 3 miliardi di chilowattora all’anno, e dunque una quantità di energia green sufficiente per soddisfare il fabbisogno di oltre 1 milione di famiglie.

Articoli correlati