Roma, 15/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Eolico, la mini-turbina italiana che funziona a noleggio e può produrre 125.000 kWh all’anno

11eolico
Home > News > Eolico > Eolico, la mini-turbina italiana che funziona a noleggio e può produrre 125.000 kWh all’anno

La startup italiana Optiturb ha pensato a un aerogeneratore, o turbina eolica, per l’ammodernamento di vecchi parchi, ma sulla base di una formula a noleggio, chiamata Full O&M, che si rivolge a Comunità Energetiche e piccole e medie imprese.

La mini-turbina Compact 125 italiana a noleggio

La mini-turbina Compact 125 è un’idea al 100% italiana, adattabile alle torri eoliche già montate in un sito e che può produrre 125.000 kWh annui ad una velocità di 5.5 m/s

Questa piccola struttura può andare da 50 a 1.000 KW, ed è stata progettata in collaborazione con l’azienda Seapower sulla base di una formula a noleggio a lungo termine, che permette alle aziende di migliorare il rating ESG (o di sostenibilità) grazie a degli investimenti.

Il rating ESG: più di 600 esistenti

L’ESG è un giudizio piuttosto breve che certifica la solidità di un emittente, di un titolo o di un fondo dal punto di vista sociale e ambientale, e che viene utilizzato a livello mondiale con più di 600 rating esistenti.  

Il noleggio della mini-turbina prevede l’installazione, la manutenzione e la gestione degli aerogeneratori per tutta la durata del contratto. Questo, permette al cliente che decide di utilizzarla per un determinato arco di tempo di concentrarsi sulla propria attività principale, e di non pensare anche al resto.

Essere al 100% focalizzati sul proprio lavoro, con la possibilità di avere a disposizione un piccolo impianto funzionale, è importante per le Comunità Energetiche e le piccole e medie imprese, che spesso non hanno la capacità di gestire gli aspetti tecnici e operativi.

La crescita dell’eolico in tutta Europa

Il settore dell’eolico è sempre più in crescita in tutta Europa, con una capacità installata che ha raggiunto i 255 GW, di cui 19 GW lo scorso anno, e con un 87% di essa onshore, secondo il report statistico annuale 2022 di Wind Europe.

Quest’ultimo rapporto ha mostrato come, in questo ambito, la Germania sia al primo posto per potenza e risultati, seguita da Svezia, Finlandia, Francia e Regno Unito. L’Italia, tenendo in considerazione questa classifica, si attesta in settima posizione.

Articoli correlati