Roma, 19/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Eolico: il CdM da il “VIA” a 4 nuovi Parchi in Puglia

11eolico report 2023
Home > News > Eolico > Eolico: il CdM da il “VIA” a 4 nuovi Parchi in Puglia

L’ultima riunione del Consiglio dei Ministri è stata decisiva per l’approvazione di 4 nuovi importanti progetti rinnovabili in Puglia. Nello specifico si tratta di Parchi eolici composti da 7 o più aerogeneratori (turbine), ciascuno con una potenza superiore ai 30 MW. Le società proponenti sono EN. IT. s.r.l., Avetrana Energia s.r.l., Posta delle Canne s.r.l, Tozzi Green S.p.a.

L’esito del Consiglio dei Ministri

Le rinnovabili continuano ad essere al centro delle attenzioni del Governo. A confermarlo, anche l’ultima riunione del Consiglio dei Ministri svoltasi il 15 febbraio, decisiva per l’approvazione di 4 nuovi impianti rinnovabili in Puglia. Nello specifico, si tratta di parchi eolici composti da 7 o più aerogeneratori, le cosiddette turbine, i cui cantieri devono ancora essere aperti.

Valorizzazione delle energie rinnovabili in Puglia

Il Governo, ai sensi del decreto-legge del 17 maggio 2022, ha infatti espresso parere favorevole, con valore di valutazione di impatto ambientale (VIA), in merito alla realizzazione dei progetti presentati. Si parla di alcuni impianti volti a sfruttare l’energia del vento nei territori del Comune di Brindisi, Taranto e del Foggiano

I progetti pugliesi

Gli stabilimenti a cui il vertice ministeriale ha dato ufficialmente l’ok, sono:

  1. il “Parco Eolico Bosco 42 MW”, della Società proponente EN. IT. s.r.l. L’impianto eolico in questione, ha una capacità di 43,4 MW, è composto da 7 aerogeneratori e opere di connessione ricadenti nei territori dei comuni di Brindisi, Mesagne e Cellino San Marco (BR).
  2. Il “Parco Eolico di Avetrana”. Un impianto eolico da 63 MW, composto da 15 aerogeneratori, ricadente nei comuni di Avetrana (TA), con opere accessorie nei comuni di Erchie e San Pancrazio Salentino, in provincia di Brindisi. In questo caso la Società proponente è Avetrana Energia s.r.l.
  1. Il “Parco Eolico Brindisi Santa Teresa” della Tozzi Green S.p.a. Il progetto prevede la realizzazione di un impianto eolico on-shore composto da 10 aerogeneratori di potenza complessiva di 34,5 MW e delle opere per la connessione alla rete elettrica con la RTN nel territorio comunale di Brindisi (BR).
  1. L’impianto eolico della Società Posta delle Canne s.r.l., composto da 10 turbine dell’altezza di 180 m, della potenza nominale di 5,6 MW ciascuna, con una potenza totale di 56 MW. L’opera interesserà i comuni di Orta Nova (FG), Ordona (FG) e Stornara (FG), con opere di connessione nel comune di Stornara.

Il giudizio negativo di compatibilità ambientale

Il Consiglio dei ministri ha, invece, deliberato il parere contrario in merito alla realizzazione dell’ impianto fotovoltaicoPoggio Imperiale 01” proposto da Whisol – E Sviluppo S.r.l.. La centrale eolica, con annesso sistema di accumulo e opere di connessione alla RTN, nei comuni di Poggio Imperiale (FG), Apricena (FG) e San Paolo di Civitate (FG), è risultata incompatibile dal punto di vista ambientale. 

Articoli correlati