Roma, 20/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Eolico galleggiante: QBLADE-OCEAN analizza il comportamento delle turbine

11eolico offshore
Home > News > Eolico > Eolico galleggiante: QBLADE-OCEAN analizza il comportamento delle turbine

Tra i risultati più importanti ottenuti grazie allo sviluppo del progetto europeo Floatech c’è un codice di simulazione opensource. Illustrato dall’italiana Seapower, QBLADE-OCEAN è un software di ultima generazione che consente di fare simulazioni dettagliate dei progetti di turbine eoliche galleggianti, curando ogni fase di sviluppo e analizzando, in maniera integrata, il comportamento di tutte le componenti.

Il Progetto europeo Floatech

Un codice di simulazione open source per l’analisi del comportamento delle turbine galleggianti. Il progetto è stato presentato in occasione dell’evento tenutosi in Germania per l’iniziativa europea Floatech, volta a migliorare il settore dell’energia del vento al largo delle coste, finanziata dal programma di ricerca ed innovazione Horizon 2020. Il consorzio composto da 9 partner, tra cui l’italiana Seapower,  ha illustrato presso l’Università di Berlino i numerosi risultati ottenuti dal progetto. Degno di nota, il sistema “QBLADE-OCEAN”.

Il software QBlade

L’obiettivo del software “QBLADE-OCEAN”,  è facilitare lo sviluppo integrale delle turbine eoliche, curandone ogni aspetto: dalla prototipazione alla certificazione finale.

Nello specifico, lo strumento descritto, mediante un’interfaccia grafica di ultima generazione, consente di fare simulazioni dettagliate dei progetti di turbine eoliche galleggianti, analizzando il comportamento di tutte le componenti. Il Codice implementa, infatti, soluzioni di modellazione avanzata e consente di considerare, in maniera integrata, la risposta dei diversi sottosistemi (aerogeneratore, controllo, piattaforma, ormeggi, strutture) appartenenti a un impianto eolico galleggiante (di per sé un sistema complesso). 

Il codice open source QBlade può, quindi, essere utilizzato per vari scopi, tra cui:

  • Progettazione di turbine eoliche (HAWT, VAWT e multi-rotore)
  • Progettazione del floater e test numerici
  • Test e ottimizzazione del controller
  • Certificazione del carico di progetto IEC
  • Simulazioni di parchi eolici e studi di interazione delle scie
  • Gemelli digitali in ambienti Python o Matlab

Due sistemi di controllo innovativo

Sempre nell’ambito del progetto sono stati, inoltre, sviluppati due diversi sistemi di controllo innovativo, il primo orientato a ridurre le oscillazioni della piattaforma e le fluttuazioni di potenza di una turbina galleggiante, il secondo inteso a ridurre gli effetti della scia in una fattoria di turbine galleggianti, mirando ad un incremento della produzione energetica complessiva. 

Valutazione tecno-economica delle tecnologie di controllo

Nell’ambito di Floatech, il centro di ricerca partenopeo Seapower, oltre ad aver collaborato a diversi tasks dedicati agli obiettivi raggiungi, è stato impegnato come work package leader in una delle attività conclusive del progetto, connessa con la valutazione tecno-economica delle tecnologie di controllo sviluppate, costruendo un modello di stima del Levelized Cost Of Energy (LCOE), un parametro che rappresenta il costo unitario di produzione dell’energia per MWh generato. 

Articoli correlati