Roma, 18/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Caro carburanti, oggi mettere benzina costa il doppio che ricaricare un’auto elettrica

11mobilità elettrica
Home > News > Elettrificazione > Caro carburanti, oggi mettere benzina costa il doppio che ricaricare un’auto elettrica

Ritorna prepotente il confronto tra motore a benzina e motore elettrico, quale tra i due sia più conveniente, soprattutto in tempi di rincari dei prezzi al distributore. Una city car a benzina con consumo di 5,4 litri per 100 chilometri nel ciclo combinato ci costerà più di 10 euro, mentre lo stesso modello elettrico tra i 3 e i 6 euro (rispettivamente con ricarica privata o pubblica).

Si rialzano i prezzi dei carburanti

Non bastassero i tanti problemi legati al rincaro delle bollette energetiche, in questi giorni si deve fare i conti anche con il nuovo aumento dei carburanti (benzina, diesel, gas e metano) e con lo sciopero di 48 ore dei distributori.

In base ai dati raccolti da Quotidiano Energia, su dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mimit, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self è 1,858 euro/litro (1,846 il dato precedente), con i diversi marchi compresi tra 1,846 e 1,872 euro/litro (no logo 1,857).

Il prezzo medio praticato del diesel self è 1,902 (contro 1,890), con le compagnie tra 1,892 e 1,911 euro/litro (no logo 1,896), si legge sull’Ansa.

Sul servito per la benzina il prezzo medio praticato è 1,996 euro/litro (1,986 il valore precedente) con gli impianti colorati con prezzi tra 1,953 e 2,048 euro/litro (no logo 1,907). La media del diesel servito è 2,040 euro/litro (contro 2,031), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi compresi tra 1,991 e 2,095 euro/litro (no logo 1,946).

I prezzi praticati del Gpl si posizionano tra 0,792 e 0,803 euro/litro (no logo 0,771). Infine, il prezzo medio del metano auto si colloca tra 2,038 e 2,279 (no logo 2,151).

Elettrico più conveniente del motore a benzina

Ritorna quindi prepotente il confronto tra auto a combustibili fossili e auto alimentate a batteria. Secondo le ultime stime di SosTariffe, infatti, prendendo lo stesso modello di automobile disponibile sia elettrico, sia a benzina, per un medesimo percorso, è possibile avanzare qualche ragionamento utile.

Una city car a benzina con consumo di 5,4 litri per 100 chilometri nel ciclo combinato, con l’attuale prezzo medio della benzina, richiederà una spesa di 9,79 euro per 100 chilometri, secondo le stime proposte da SosTariffe (oltre i 10 euro in realtà con il rincaro in corso).

Lo stesso modello proposto in versione elettrica e con consumo di 12 kWh per 100 chilometri comporterà una spesa, per completare questa distanza, compresa tra 3,85 euro (con ricarica domestica e considerando il costo più basso dell’energia elettrica sul Mercato Libero a gennaio 2023) e 6,25 euro (con ricarica pubblica considerando il costo medio richiesto dai principali provider del settore rilevato da SOStariffe.it a gennaio 2023).

Di conseguenza, per percorrere 100 chilometri nel ciclo combinato, con un’auto elettrica è possibile risparmiare più di 6 euro nel migliore dei casi e poco meno di 4 euro nel peggiore dei casi. Passare alla mobilità a zero emissioni continua ad offrire margini di risparmio, almeno per quanto riguarda i costi legati all’utilizzo. 

Giornalista

Articoli correlati