Roma, 19/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Negli Usa norme più stringenti sulle emissioni delle auto costruite tra il 2027 e il 2032

11
Home > News > Elettrificazione > Negli Usa norme più stringenti sulle emissioni delle auto costruite tra il 2027 e il 2032

L’amministrazione Biden vuole varare delle norme più stringenti sulle emissioni inquinanti delle auto, nonostante non sia previsto, come nell’Ue, il bando completo delle vetture endotermiche. Le nuove regole saranno presentate mercoledì 12 aprile a Detroit. 

Le intenzioni di Biden e l’impegno per l’Accordo di Parigi

Il presidente degli Stati Uniti ha delle intenzioni ben precise sulle norme da varare per ridurre le emissioni inquinanti delle auto. Secondo delle indiscrezioni rivelate da Bloomberg, saranno annunciate nei prossimi giorni delle regole molto stringenti, probabilmente mercoledì 12 aprile, che riguarderanno le vetture prodotte fra il 2027 e il 2032.

Per Biden, l’imposizione di tali limiti sarà essenziale considerando l’impegno assunto dal Paese nell’Accordo di Parigi: ridurre la quantità di gas serra presente nell’ambiente di almeno il 50% rispetto ai livelli del 2005, entro la fine di questo decennio. Altro obiettivo, avere entro il 2030 almeno la metà delle vendite di auto limitate ai soli modelli elettrici.

Il mese scorso, il Business Council for Sustainable Energy, che sostiene in America le politiche energetiche e ambientali, ha pubblicato un rapporto sugli Usa secondo il quale fonti prive di C02 forniranno oltre il 40% della produzione totale di energia.

Inflation Reduction Act (IRA)

Questi obiettivi, importanti al fine di combattere il riscaldamento globale e il cambiamento climatico, rientrano nell’Inflation Reduction Act (IRA) promulgato nel 2022, che prevede un investimento record di 391 miliardi di dollari per l’energia pulita. 

La reazione delle case automobilistiche

Come risponderanno le case automobilistiche alle decisioni del presidente? Alcune vorrebbero che l’amministrazione concedesse loro qualche anno in più per l’entrata in vigore dei nuovi standard.

Altri Importanti produttori come Tesla, invece, spingono affinché la Casa Bianca investa di più sulla realizzazione di nuove stazioni di ricarica e batterie elettriche.

In un recente incontro con i funzionari del governo federale, i rappresentanti delle case automobilistiche statunitensi hanno anche sottolineato che la diffusione dei veicoli EV e la riduzione delle emissioni non dipendono solo da loro, ma da fattori che non li riguardano direttamente, come gli investimenti nelle infrastrutture e la disponibilità di materiali critici come il litio.

Cosa accadrà?

Cosa accadrà e cosa annuncerà Biden nel dettaglio non si sa ancora, ma l’EPA (Agenzia per la protezione dell’ambiente) si sta già occupando di redigere i nuovi standard sulle emissioni dei veicoli pesanti e delle centrali elettriche. 

Articoli correlati