Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Arriva l’ok per Ionna, la joint venture tra 7 case automobilistiche leader nell’elettrificazione

11auto elettrica
Home > News > Elettrificazione > Arriva l’ok per Ionna, la joint venture tra 7 case automobilistiche leader nell’elettrificazione

Stellantis sta creando una joint venture con altre 6 case automobilistiche. L’obiettivo? Dar vita a una rete di 30.000 stazioni di ricarica negli USA, ampliando un settore già in crescita. La partnership ha già ricevuto l’ok dall’Autorità di regolamentazione americana.

Ionna

La nuova joint venture avviata da Stellantis e da altre 6 case automobilistiche, ha ricevuto l’ok dall’Autorità di regolamentazione americana e prenderà il nome di ‘Ionna’. Annunciata già a luglio 2023, si pone l’obiettivo di costruire una rete di ricarica per veicoli elettrici ad alta potenza in tutto il Nord America.

Non sarà di certo una passeggiata, ma non si può non tenere in considerazione che nella partnership rientrano alcuni tra i marchi più famosi e forti al mondo: BMW, General Motors, Honda, Hyundai, Kia, Mercedes-Benz, oltre la già annunciata azienda olandese.

A guidare un progetto finalmente pronto a partire è Seth Cutler, CEO della compangnia Ionna LLC che vuole implementare almeno 30.000 colonnine con l’apertura delle prime stazioni degli Usa nel 2024. Nel comunicato congiunto rilasciato dalle 7 case parte della joint venture, si evidenzia che ogni sito sarà dotato di più infrastrutture di ricarica per facilitare anche viaggi a lunga distanza.

Le vere ambizioni di Cutler

Ma quali sono le vere ambizioni di Cutler? Uno dei suoi obiettivi è ampliare la rete di produttori di stazioni avviando diverse iniziative, dando così vita a un’espansione senza precedenti. Adesso il CEO dichiara di essere onorato di guidare l’intero Gruppo e di lavorare al fianco di importanti aziende del settore, con lo scopo anche di promuovere un utilizzo sempre più importante delle auto a batteria.

Per tutte e 7 i leader internazionali, questo nuovo accordo segna un passo in avanti importante in quelle che sono le sfide lanciate dall’elettrificazione. Stellantis in particolare, ha anche annunciato di recente l’adozione del prossimo connettore di ricarica SAE J3400, a partire da modelli selezionati di veicoli elettrici a batteria (BEV) lanciati in Nord America per il 2026.

E tale comunicazione si basa proprio sulla nascita di Ionna, che si estenderà anche in aree urbane e autostradali per soddisfare le proprie ambizioni da qui al 2030.

Le altre caratteristiche

Tra le altre caratteristiche del progetto, le nuove stazioni di ricarica saranno accessibili a tutti i clienti BEV e offriranno sia il sistema di carica combinato, che i singoli connettori J3400 dall’elevata efficienza energetica.

Bisogna anche ricordare che tutto questo rientra nel piano strategico di Stellantis conosciuto come ‘Dare Forward 2030′, con lo scopo finale di portare l’azienda a emissioni zero entro il 2038. Nonostante la tecnologia sia dunque ancora in fase di sviluppo, le ambizioni da soddisfare sono già molto alte.

Articoli correlati