Roma, 04/03/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Evento: “Le nuove Comunità Energetiche Rinnovabili”. Carlo Alberto Nucci, Professore, Università di Bologna – EnSiel

Home > Interviste > Evento: “Le nuove Comunità Energetiche Rinnovabili”. Carlo Alberto Nucci, Professore, Università di Bologna – EnSiel

Le opportunità, che peraltro stiamo aspettando di ricevere nella loro completezza perché è stato inviato a Bruxelles un documento di cui attendiamo un feedback, sono quelle di allargare la zona spaziale e di rete alla quale connettere i prosumer che costituiranno la Comunità Energetica. Quindi, si aumenta la potenza degli impianti, da 200 KW a 1 MW e c’è anche il vantaggio di avere una sorta di bonus, rappresentato dal fatto che il 30% degli impianti può essere anche di costruzione antecedente al 15 Dicembre. I punti sui quali occorre fare attenzione, sarò ripetitivo, ma credo che siano la necessità di snellire in modo più efficace possibile, la burocrazia legata a questo tipo di realtà. La Comunità Energetica dovrebbe trovare dei sostenitori. Ritengo che, anche se gli obiettivi che si è posta l’Europa saranno raggiunti, come ci si augura- il 20% dell’ energia consumata in città dovrebbe provenire dalle comunità energetiche (il 13-14% sul totale) – le Comunità Energetiche Rinnovabili non saranno in grado di rivoluzionare in modo così preoccupante la realtà. Sono un contributo fondamentale. La transizione ecologica non si può fare solo con le Comunità Energetiche, ma non si può fare neanche senza.“. Carlo Alberto Nucci, Professore, Università di Bologna – EnSiel, Rappresentante Nazionale Mission EU Climate Neutral and Smart Cities

Articoli correlati