Roma, 04/03/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Il nuovo piano Biden per ridurre le emissioni delle centrali elettriche 

11
Home > Policy > Policy Mondo > Il nuovo piano Biden per ridurre le emissioni delle centrali elettriche 

Joe Biden ha annunciato un piano per ridurre le emissioni di CO2 delle centrali elettriche, a gas e carbone a partire dal 2030.

Il piano di Biden : ridurre le emissioni

Come annunciato dall’Ansa, il presidente americano Joe Biden sta varando un piano per combattere il cambiamento climatico e ridurre le emissioni delle centrali elettriche, a gas e a carbone. 

Queste regole saranno ricordate come le prime restrizioni imposte dall’Agenzia per la protezione ambientale (Epa) alle infrastrutture già esistenti.

I benefici delle nuove norme

Biden vuole ridurre il peso ambientale del settore energetico, che oggi è responsabile di circa il 25% dei gas serra presenti negli Usa, apportando dei benefici non solo in termini di salute, ma anche di protezione climatica. 

Grazie alle nuove norme però, secondo l’Epa, nei prossimi 20 anni, da qui al 2042, si potranno tagliare fino a 617 milioni di tonnellate di CO2 (MtCO2), una quantità paragonabile alle emissioni annuali di un Paese grande come l’Australia o l’Arabia Saudita, e 1,5 volte più alta dell’inquinamento prodotto dall’Italia.

Secondo i calcoli del World Resource Institute, questi limiti potrebbero abbatterebbe l’immissione di anidride carbonica nell’ambiente dell’80% entro il 2040, rispetto ai livelli del 2005.

85 miliardi di dollari di investimenti

Quanto costa il piano? Si parla di circa 85 miliardi di dollari di investimenti, con i quali si potranno ottenere grandi risultati già entro il 2030, anno in cui l’Epa prevede che le restrizioni varate eviteranno circa 1300 morti premature, 800 ricoveri ospedalieri, oltre 300.000 casi di asma, 38.000 giorni di assenza da scuola e 66.000 giornate di lavoro perse.

Rinnovare gli impianti e stoccare la CO2

Le nuove regole prevedono anche l’obbligo, per alcuni impianti e ove possibile, di adoperare delle tecnologie per catturare le proprie emissioni, stoccando la CO2 invece di immetterla nell’atmosfera. Per alcune di esse però, non si può procedere in tal senso, e quindi, l’unica soluzione, potrebbe essere quella di chiuderle definitivamente. 

Ad ogni modo, altro obiettivo del nuovo piano Biden è quello di incentivare il rinnovamento delle centrali, ancora troppo inquinanti, al fine di renderle più green e in linea con gli obiettivi climatici del Net Zero, da qui al 2030 e al 2050. 

Articoli correlati