Roma, 19/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Sostenibilità è vantaggio competitivo, le aziende italiane investono in rinnovabili e decarbonizzazione. Lo studio

11
Home > Policy > Policy Italia > Sostenibilità è vantaggio competitivo, le aziende italiane investono in rinnovabili e decarbonizzazione. Lo studio

Il 65% delle aziende italiane ha definito più di un obiettivo da raggiungere per il contrasto al cambiamento climatico. In particolare con azioni tese a ridurre le emissioni inquinanti e a sfruttare l’energia elettrica “pulita” generata da fonti rinnovabili. Lo studio EY.

Scarica lo Studio

Lo studio EY “Seize the change” sugli impegni e gli investimenti “green” delle imprese italiane

Sentiamo parlare da anni di transizione energetica ed ecologica dell’interno Paese, dell’Unione europea e del mondo economico-industriale, ma cosa significa in termini di mercato? Quali sono i vantaggi per le aziende, quanti i punti di forza nel rapporto di competizione e cooperazione con le realtà internazionali?

Secondo il nuovo studio di EY, dal titolo “Seize the change, le aziende italiane stanno sempre più integrando la sostenibilità nel business con piani e target strutturati nonché ambiziosi in particolare su alcuni temi specifici, come il cambiamento climatico e l’economia circolare.

Nonostante le tensioni geopolitiche che da qualche anno stanno pesando fortemente sui mercati e i piani di investimenti delle imprese, oltre il 60% di queste non ha interrotto le attività previste nel piano di sostenibilità e il 15% ha sfruttato il nuovo contesto per accelerare la transizione verso nuovi modelli più sostenibili.

Antonelli (EY): “La sostenibilità rappresenta oggi una necessità per rispondere alle sfide di business

Per l’87% delle aziende che abbiamo intervistato, la sostenibilità è un fattore di vantaggio competitivo solo se presa in considerazione nelle sue tre dimensioni: economica, sociale ed ambientale. Le aziende italiane sono coscienti di avere a disposizione un driver trasformativo eccezionale e la sua integrazione nel business è strategica per aumentare competitività, capacità di sviluppo e crescita sul medio-lungo periodo. Se in passato la sostenibilità ha rappresentato un nice to have, poi una scelta e più recentemente un’opportunità, oggi siamo chiaramente di fronte a una necessità per rispondere alle sfide di business e alle trasformazioni di oggi e di domani”, ha dichiarato Massimo Antonelli, CEO di EY Italia e Chief Operating Officer di EY Europe West.

L’indagine è stata condotta su 200 aziende, 50 in più rispetto allo scorso anno, appartenenti a diversi settori di attività e di differenti dimensioni, dalle piccole-medie imprese a quelle più grandi.

I dati del nostro studio confermano come sempre più realtà aziendali scelgano di integrare concretamente la sostenibilità all’interno del proprio business. Oltre il 70% delle aziende intervistate, infatti, integra il piano di sostenibilità nel piano industriale, dato in aumento di circa il 18% rispetto alla scorsa rilevazione. Per quanto riguarda le principali aree di miglioramento, quasi l’80% si orienta alla riduzione di emissioni CO2 mentre oltre il 40% del campione all’economia circolare. Per continuare e accelerare il percorso verso la transizione ecologica, per le aziende sarà necessario cogliere le opportunità che essa comporta e, quindi, adeguando o trasformando il proprio modello di business non solo al cambiamento climatico, ma anche a tutte le altre sfide ambientali e sociali che provengono dal sistema economico-sociale nazionale e internazionale”, ha invece spiegato Riccardo Giovannini, EY Italy, Climate Change and Sustainability leader.

Taglio delle emissioni e rinnovabili

Tornando ai dati, il 65% delle aziende indica di aver definito degli obiettivi relativi al cambiamento climatico. Si tratta di un dato in grande crescita, registrando un aumento del 38% rispetto al 2022 e del 67% rispetto al 2021.

Tra coloro che hanno definito tali impegni, il 26% li ha inseriti nel proprio piano strategico. La maggior parte delle azioni di rilievo avviate sul tema del cambiamento climatico sono legate alla riduzione delle emissioni e alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Giornalista

Articoli correlati