Roma, 23/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Le Rinnovabili in Italia superano le attese. Sul podio agrivoltaico, seguito da eolico e solare

11agrivoltaico
Home > Policy > Policy Italia > Le Rinnovabili in Italia superano le attese. Sul podio agrivoltaico, seguito da eolico e solare

Le Commissioni di valutazione ambientale strategica del MASE quest’anno hanno già autorizzato progetti di energia rinnovabile per 7,1 Gw di potenza, oltrepassando la soglia che si prevedeva di raggiungere entro il 2022.

Progetti per oltre 7Gw di potenza

Record di progetti di energia rinnovabile approvati in Italia nel 2022. 

Ad annunciarlo è il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, dichiarando che sul territorio nazionale il totale dei progetti green valutati positivamente dalle apposite Commissioni ha già raggiunto (in un anno) i 7 gigawatt di potenza . La maggioranza dei progetti autorizzati nell’ultimo anno riguarda l’agrivoltaico, ossia la modalità di produzione di energia solare che non compromette le attività agricole integrando pannelli fotovoltaici e colture. A seguire eolico, fotovoltaico e pompaggi, ma partendo dai dati positivi di quest’anno, il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto si dice ottimista, dichiarando “che è possibile fare di più per raggiungere gli obiettivi climatici ed economici prefissati”.

La Valutazione Ambientale

La Valutazione Ambientale Strategica (VAS) è stata introdotta a livello comunitario dalla Direttiva Europea 2001/42/CE che riguarda “la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente naturale”. Quest’ultima opera, infatti, sul piano programmatico con l’obiettivo di perseguire la sostenibilità ambientale delle scelte contenute negli atti di pianificazione ed indirizzo che guidano la trasformazione del territorio. In particolare la valutazione di tipo strategico si propone di verificare che gli obiettivi individuati nei piani siano coerenti con quelli dello sviluppo sostenibile, e che le azioni previste siano idonee al loro raggiungimento.

Agrivoltaico, eolico e fotovoltaico

I pareri favorevoli della Commissione valutazione impatto ambientale (Via-Vas) e di quella tecnica PNIEC-PNRR superano, infatti, le attese oltrepassando la soglia di potenza prevista per la fine del 2022. Nello specifico sono 43, per 2,7 gigawatt di potenza nominale o di picco, i pareri favorevoli relativi a progetti eolici emessi dalla Commissione tecnica di valutazione dell’impatto ambientale Via-Vas, mentre 104, per 4,4 gigawatt, quelli prodotti dalla Commissione Pnrr-Pniec. Di questi ultimi 56 riguardano l’agrivoltaico, 14 il fotovoltaico, 31 l’eolico e 3 i pompaggi. 

Articoli correlati