Roma, 20/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

A febbraio la 14esima asta FER. Le dichiarazioni del Ministro

11Gilberto Pichetto Fratin
Home > Policy > Policy Italia > A febbraio la 14esima asta FER. Le dichiarazioni del Ministro

Un’asta per l’aggiudicazione di nuovi megawatt rinnovabili già il prossimo febbraio e una partita aperta sul biometano (220 milioni di metri cubi), oltre che su CER e autoconsumo. Le dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin  a margine dell’ Italian Forum of Energy Communities.

La 14esima asta FER

Un’ asta per l’aggiudicazione di nuovi impianti rinnovabili? Potrebbe essere indetta già a febbraio. Si tratterebbe della quattordicesima asta FER, che andrebbe ad aggiungere megawatt ai 1000MW  già raggiunti con l’ultima gara. 

La notizia arriva direttamente dal Titolare del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, che a margine dell’ Italian Forum of Energy Communities, si è espresso in favore di una maggiore penetrazione dell’energia pulita nel Paese.

La partita del Biometano e delle CER

Il Ministro si è soffermato in particolare sul biometano, una partita che vede in palio 220 milioni di metri cubi oggetto di produzione, e sulle Comunità Energetiche Rinnovabili, a cui sono stati destinati 5,7 miliardi di fondi. Riguardo a quest’ultimo tema, Pichetto Fratin ha parlato dell’importanza della messa a punto di ogni particolare funzionamento, per renderlo chiaro e trasparente. Qualora vi fossero intoppi, spetterà a GSE, il Gestore pubblico dei Servizi Energetici direttamente responsabile dei processi autorizzativi, trovare le soluzioni affinché il procedimento sia il più possibile lineare.

CER, da 20mila a centinaia di migliaia

Ancora sulle CER, il Titolare dell’Ambiente, le ha definite una “sfida per il Paese”, contemplando la possibilità di passare dalle 15-20 mila delle stime iniziali, a centinaia di migliaia. “Si tratta di un meccanismo che può dare una spinta particolare al sistema produttivo nazionale, nonché una spinta educativa alla misurazione del consumo da parte delle utenze domestiche” ha affermato Fratin.

Articoli correlati