Roma, 20/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Il protocollo di alleanza tra Ue e Norvegia su idrogeno e CCS

11
Home > Policy > Policy Europa > Il protocollo di alleanza tra Ue e Norvegia su idrogeno e CCS

Tra pochi giorni verrà firmato un protocollo di alleanza tra l’Unione Europea e la Norvegia, su temi che fanno riferimento alle tecnologie green, a partire da idrogeno e Carbon Capture and Storage (CCS).

Alleanza tra Unione Europea e Norvegia per decarbonizzazione ed emissioni zero

L’alleanza tra Unione Europea e Norvegia nasce per individuare e sviluppare quelle regole di mercato e quelle infrastrutture per la cattura, il trasporto, l’utilizzo e lo stoccaggio della CO2, grazie a una serie di tecnologie innovative con le quali si possono raggiungere gli obiettivi globali di decarbonizzazione ed emissioni zero

Entrambe le parti, dovranno lavorare in particolare non solo sul Carbon Capture and Storage (CCS), ma anche sulla produzione di idrogeno green. Secondo quanto riportato dall’agenzia Bloomberg, la formalizzazione del protocollo dovrebbe avvenire il prossimo 24 aprile, durante il North Sea Summit di Ostenda, in Belgio.

All’incontro, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si unirà ai rappresentanti del Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi e Regno Unito. L’obiettivo del vertice sarà quello quello di portare i leader a rafforzare le loro ambizioni sulla capacità di generazione combinata di energia offshore.

Le stime dell’Ue sulla CO2

L’Ue ha stimato che dal 2030 sarà necessario stoccare in cavità geologiche sotterranee almeno 50 milioni di tonnellate di CO2 all’anno per poter soddisfare l’obbiettivo net-zero entro il 2050, quando si dovrà poi arrivare alla quota di 550 milioni, a fronte delle poche tonnellate sequestrate oggi nel Vecchio Continente, e principalmente in Norvegia: 1,7 milioni.

L’importanza delle tecnologie CCS

L’International Energy Agency (IEA) ha definito le tecnologie CCS di cattura e riutilizzo della CO2 come fondamentali per la decarbonizzazione del Pianeta e, in particolare, per la loro capacità di abbattere fin da subito le emissioni in dei settori industriali strategici.

Secondo delle stime di Bloomberg NEF, durante il 2022 sono stati investiti in questo settore circa 6,4 miliardi di dollari, in particolare negli Usa e in Cina. 

Il tema dell’idrogeno

L’Unione Europea e la Norvegia si vogliono anche impegnare per creare un mercato dell’idrogeno comune e integrato, dando impulso ad un’altra tecnologia che entrambi i partner ritengono essenziale per decarbonizzare delle attività particolarmente inquinanti, come la produzione di acciaio.

Articoli correlati