Roma, 21/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Berlino-Kiev: la ricostruzione partirà dalle rinnovabili

11ucraina
Home > Policy > Policy Europa > Berlino-Kiev: la ricostruzione partirà dalle rinnovabili

In occasione della prima visita ufficiale di Zelensky dall’aggressione russa, Germania e Ucraina hanno diffuso una dichiarazione congiunta in cui Berlino s’impegna a sostenere attivamente la ricostruzione, in ottica rinnovabile, del sistema energetico ucraino.

Impegni bilaterali in campo energetico

Germania e Ucraina, in occasione della prima visita ufficiale di Zelensky dall’aggressione russa, hanno ribadito la volontà di rafforzare le relazioni economiche anche in ambito energetico. In una dichiarazione congiunta, si legge che le imprese tedesche continueranno ad investire in territorio ucraino, determinate a ricostruire il Paese e a riorganizzare il partenariato energetico tedesco-ucraino. Tra gli auspici c’è la possibilità di aiutare l’Ucraina a diventare un esportatore di energia verso altri Paesi europei, grazie al passaggio alle energie rinnovabili.

Ricostruzione del sistema energetico

La guerra ha senz’altro sottolineato il ruolo che le energie rinnovabili possono svolgere a lungo termine nel fornire all’Ucraina una maggiore sicurezza energetica e aiutarla ad integrarsi maggiormente nell’Unione Europea. “La Germania sostiene attivamente la modernizzazione e la ricostruzione del settore energetico ucraino, comprese le infrastrutture energetiche, attraverso il partenariato energetico bilaterale”, recita il testo del comunicato ufficiale rilasciato a Berlino.

Articoli correlati