Roma, 23/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Il primo impianto solare su rotaie

11treni
Home > News > Solare > Il primo impianto solare su rotaie

La start-up Sun-Ways ha ideato un dispositivo meccanico per posizionare dei pannelli solari removibili lungo i binari delle ferrovie. Si tratta della prima centrale solare su rotaie. 

Il primo sistema fotovoltaico tra binari ferroviari

La startup svizzera SunWays ha sviluppato una vera e propria innovazione: il primo sistema fotovoltaico collocato tra i binari ferroviari. Si tratta di un progetto, realizzato con la collaborazione di EPFL, il Politecnico di Losanna, che dovrebbe entrare in funzione quest’anno a maggio, e che potrebbe rappresentare una svolta nell’impegno di decarbonizzare l’industria ferroviaria

Le caratteristiche dell’impianto

Quali sono le più importanti caratteristiche di questo impianto? Sicuramente i pannelli rimovibili che lo costituiscono e che possono essere facilmente rimossi in qualsiasi momento. Poi, ci sono anche gli elementi di giunzione utilizzati da SunWays, semplici da assemblare, ma che richiedono attrezzi particolari. 

Il sistema di fissaggio è dotato invece di sensori che consentono di monitorare, in tempo reale, il corretto funzionamento della centrale, e segnalare anche possibili guasti. Per mantenere puliti i pannelli, l’azienda ha infine pensato di sfruttare il passaggio dei treni, utilizzando delle spazzole a forma di cilindro da riporre all’estremità del convoglio.

La start-up ha spiegato che quest’innovazione verrà preassemblata in officina e caricata su un treno speciale, che sarà in grado di posizionarla tra le rotaie quando tutto sarà pronto per entrare all’opera. 

Dove sarà posizionata la centrale solare su rotaie

Questa centrale solare su rotaie sarà posizionata su un tratto della rete ferroviaria dell’azienda svizzera transN (Transports publics neuchâtelois), abbastanza ampio da permetterne la realizzazione senza ostacolare il passaggio dei treni. 

Anche Il co-fondatore di Sun-Ways, Baptiste Danichert, ha voluto sottolineare quanto questi pannelli solari non abbiano alcun impatto né visivo né ambientale. Ma le ambizioni della start-up non si fermano qui, perché il loro obiettivo, come ha spiegato Danichert, sarebbe quello di espandere la centrale solare nei prossimi anni in Italia, Germania e altre regioni d’Europa, ma non solo, anche in Asia e negli Usa. 

Se così sarà, tutto questo potrebbe avere un impatto significativo sul futuro dell’energia solare e delle ferrovie di tutto il mondo, anche in vista degli obiettivi europei sulla neutralità climatica e le zero emissioni. 

Articoli correlati