Roma, 17/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Fotovoltaico: 96mila mq per decarbonizzare l’industria dei cingolati

11cingolati
Home > News > Solare > Fotovoltaico: 96mila mq per decarbonizzare l’industria dei cingolati

Uno dei poli industriali più grandi al mondo, Berco, si è affidato ad Edison per compiere il processo di decarbonizzazione che nei prossimi vent’anni ridurrà drasticamente il proprio carbon footprint sull’ambiente. Un impianto fotovoltaico di nuova generazione, della potenza di circa 7,1 MWp, consentirà di apportare benefici in termini di riduzione energetica ed emissiva, aumentando l’indipendenza dall’azienda dalla rete.

Una nuova centrale fotovoltaica da 11.000 MWh

Un nuovo impianto fotovoltaico che coprirà una superficie di 96.000 mq totali, costituito da 70 inverter e da 11.600 moduli PV. Si tratta della centrale rinnovabile che contribuirà alla riduzione delle emissioni di CO2 di Berco, società del Gruppo thyssenkrupp, specializzata nella fabbricazione di componenti e sistemi sottocarro per macchine movimento terra cingolate e attrezzature per la revisione e la manutenzione di tali componenti.

Evitata l’emissione di 3.800 tonnellate di CO2 all’anno

La produzione di energia rinnovabile dello stabilimento di Copparo (FE), storica sede di Berco, sarà gestita da Edison Next, che accompagnerà il polo industriale durante il percorso di decarbonizzazione e sostenibilità nei prossimi 20 anni. I pannelli solari, montati per la maggior parte su strutture a inseguimento monoassiali e per la restante parte su strutture fisse, saranno in grado di produrre circa 11.000 MWh all’anno, (con una potenza di circa 7,1 MWp) consentendo di coprire il 9% del fabbisogno di energia elettrica dello stabilimento tramite fonti rinnovabili. L’impianto contribuirà, quindi, sia alla riduzione della spesa energetica, sia dell’impatto ambientale, consentendo di evitare l’emissione in atmosfera di oltre 3.800 tonnellate di CO2 all’anno, pari alla quantità assorbita da circa 115.000 piante.

Autoconsumo di energia elettrica rinnovabile 

Grazie al contratto ventennale siglato dalle due Società, la quota di autoconsumo di energia elettrica rinnovabile così autoprodotta da Edison Next e destinata al sito di Copparo, uno dei poli produttivi più grandi al mondo, sarà pari a poco più dell’80%. La restante parte non consumata potrà essere accumulata o immessa in rete.

La realizzazione di questo importante progetto è la conferma della nostra precisa volontà aziendale di mantenere una leadership tecnologica non solo di prodotto ma altresì del processo produttivo – dichiara Piero Bruno, Amministratore Delegato di Berco S.p.A -, questo attraverso un piano di sostenibilità che ci vedrà operare a 360° su tutti gli aspetti di utilizzo consapevole delle fonti primarie, energetiche ed idriche necessarie alla realizzazione dei nostri prodotti ”.

Articoli correlati