Roma, 18/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Energia solare da un ex cementificio, l’esempio di Modugno

11parco solare Modugno
Home > News > Solare > Energia solare da un ex cementificio, l’esempio di Modugno

Un parco solare composto da 10.056 pannelli solari per una potenza di 5,5MW, capace di soddisfare il fabbisogno di 3.200 famiglie. Quello realizzato da Italgen nell’area inutilizzata dell’ex cementificio di Modugno, in Provincia di Bari, è un progetto replicabile in tutta Italia, che si fonda sul dialogo tra impresa e Istituzioni.

10.056 pannelli solari

In Italia iniziano a moltiplicarsi esempi di riqualificazione di siti industriali. Un esempio è l’ex sede di Italcementi a Modugno, in provincia di Bari: 26 ettari di cementificio di cui 6 convertiti in impianto rinnovabile, e i restanti 20 in un’area naturalistica. Si tratta di uno dei tanti progetti virtuosi che, finalmente anche nel Bel Paese, vedono dialogare Istituzioni ed imprese ai fini della valorizzazione del territorio. Il parco solare, realizzato nello spazio bonificato dell’ex cava, è composto da 10.056 pannelli di ultima generazione, con una potenza di circa 5,5 MW, sufficiente a soddisfare il fabbisogno annuale di oltre 3.200 famiglie.

Il progetto di riqualificazione

L’impianto fotovoltaico di Modugno è il risultato del percorso di sviluppo e diversificazione delle fonti di produzione, intrapreso tre anni fa da Italgen, società attiva nel settore delle energie rinnovabili, in collaborazione con il Comune, nell’area dell’ex cava.  Energia rinnovabile e totalmente green, con un risparmio in termini di emissioni di ben 2.700 tonnellate di CO2 l’anno, è l’anello di congiunzione tra presente e passato. La lunga distesa di pannelli fotovoltaici ottenuta senza ulteriore consumo di suolo (in quanto il terreno occupato è quello degli ex impianti industriali) si è sostituita al cemento, lasciando in dote al territorio anche un parco naturale. Un esempio replicabile in tutta Italia.

Pannelli di ultima generazione

Tecnologia all’avanguardia ha consentito di trasformare un’area inutilizzata da tempo, in una centrale potente, una delle più grandi di Italgen. Da 2 metri e mezzo di larghezza, per un metro e 130 centimetri di altezza ciascuno, i pannelli fotovoltaici adottati per il progetto, sono dotati di una potenza massima di 545 watt di picco, interamente immessa in rete per garantire l’approvvigionamento energetico della zona. Grazie all’inaugurazione del parco fotovoltaico di Modugno, Italgen ha incrementato di quasi il 10% la propria capacità rinnovabile installata.

Articoli correlati