Roma, 21/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Un’azienda italiana per lo sviluppo del nucleare francese

11energia nucleare
Home > News > Nucleare > Un’azienda italiana per lo sviluppo del nucleare francese

Newcleo, startup italiana di tecnologie nucleari pulite, ha annunciato un piano da 3 miliardi di euro da investire in Francia, con l’obiettivo di puntare alla borsa in un prossimo futuro. 

Il piano di Newcleo in Francia: 3 miliardi di euro di investimenti 

Newcleo è stata lanciata a settembre 2021 con l’idea di portare delle innovazioni a supporto della sostenibilità nel ramo dell’energia nucleare. L’obiettivo? Produrre elettricità non solo pulita ma anche sicura, combinando le tecnologie esistenti e accessibili a costi competitivi.

Adesso, nel periodo compreso tra il 2023 e il 2030, la start-up italiana prevede di investire fino a 3 miliardi di euro in Francia, continuando a lavorare sulle innovazioni di ultima generazione ma puntando così all’estero. 

Il reattore nucleare di ultima generazione

Parigi crede molto sulla società piemontese, con la speranza che possa riuscire a costruire il primo reattore nucleare di ultima generazione, ma che al momento sarà solo dimostrativo, da 30MW, ed entro i prossimi 7 anni. 

Si tratta di un impianto che utilizza combustibile riciclato e che risponderà alle principale sfide del settore: sicurezza costi e sprechi.

L’ambizione di Newcleo è infatti quella di contribuire alla decarbonizzazione dell’economia francese e, insieme all’industria nucleare europea, agire a favore della transizione energetica, costruendo e gestendo piccoli reattori modulari (SMR) di quarta generazione in tutta l’Ue, che ha di recente avviato un piano d’azione da qui al 2050.

La scommessa francese su Newcleo: 500 posti di lavoro

La scommessa francese su Newcleo non vale solo 3 miliardi di euro ma anche 500 posti di lavoro, ed è stata lanciata durante il summit ‘Choose France 2023’, un incontro tra imprenditori e investitori che si è tenuto alla Reggia di Versailles. 

Stefano Buono, presidente e amministratore delegato dell’azienda, ha dichiarato che La Francia è all’apice di una rinascita nucleare grazie agli sforzi delle autorità francesi e, in particolare, del Presidente della Repubblica Emmanuel Macron, sottolineando così l’impegno del Paese nel settore.

Articoli correlati