Roma, 23/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

PNRR, un miliardo di euro per piani di decarbonizzazione con idrogeno

11
Home > News > Idrogeno > PNRR, un miliardo di euro per piani di decarbonizzazione con idrogeno

Il ministero dell’Ambiente considera questo vettore energetico una filiera strategica per il futuro. Pichetto Fratin: “E’ un altro passo verso la promozione del mercato nazionale dell’idrogeno. Ci concentriamo nei settori in cui è più complesso intervenire”.

L’avviso del ministero dell’Ambiente e le risorse per i piani di decarbonizzazione con idrogeno

Impiegare l’idrogeno per favorire il processo di decarbonizzazione di quei settori particolarmente energivori, chiamati generalmente “hard to abate”, tra cui quelli dell’acciaio, della chimica, della ceramica, ma anche della carta, del vetro, del cemento e in generale le fonderie.

Nel Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, è stato stanziato un miliardo di euro (Misura M2C2 – Investimento 3.2) per la realizzazione di Piani di decarbonizzazione industriale che prevedono, anche congiuntamente, l’uso di idrogeno a basso contenuto di carbonio, la produzione di idrogeno rinnovabile, la realizzazione di dimostratori tecnologici.

E’ un altro passo verso la promozione del mercato nazionale dell’idrogeno. Ci concentriamo nei settori in cui è più complesso intervenire – ha affermato in una nota il Ministro dell’Ambiente, Gilberto Pichetto Fratin –  sviluppando in questo modo non solo tecnologie pulite, ma anche una maggiore sicurezza energetica per le imprese. L’idrogeno è una filiera strategica per il futuro, su cui questo Ministero punta molto”.

Tutte le iniziative ammesse ad agevolazione dovranno garantire un risparmio di combustibili fossili, fino a punte del 90% e comunque non inferiori al 10%.

I progetti selezionati in Europa

A riguardo, ma per il settore fondamentale dei trasporti, la Commissione europea ha selezionato 26 progetti di diversi Paesi, tra cui 2 italiani, che prevedono l’impiego dell’idrogeno per la decarbonizzazione delle attività.

Le domande per i fondi messi a disposizione dallo strumento per le infrastrutture per i combustibili alternativi sono in aumento. Ciò dimostra l’interesse dell’industria dei trasporti per il passaggio al trasporto sostenibile”, ha dichiarato Adina Vălean, Commissaria per i Trasporti, ha dichiarato.

Il nostro investimento di 189 milioni di euro si tradurrà in circa 2 000 punti di ricarica e 63 stazioni di rifornimento di idrogeno. Quattro progetti sosterranno l’elettrificazione dei servizi di assistenza a terra negli aeroporti – ha precisato Vălean – per esempio elettrificando le attrezzature di sostegno a terra e istallando infrastrutture di ricarica per i veicoli di servizio”.

L’obiettivo generale della call è ampliare e rendere più capillare la rete delle stazioni di rifornimento dell’idrogeno lungo la rete transeuropea dei trasporti (TEN-T).

Giornalista

Articoli correlati