Roma, 24/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Zero emissioni, la richiesta dei nuovi autobus interburbani di Solaris destinata a crescere nel 2024

11
Home > News > Elettrificazione > Zero emissioni, la richiesta dei nuovi autobus interburbani di Solaris destinata a crescere nel 2024

In occasione della conferenza stampa per il 2024, Solaris annuncia i traguardi raggiunti e le future ambizioni da soddisfare nel corso dell’anno, in vista di una richiesta sempre più crescente di veicoli elettrici e a zero emissioni.

Veicoli a zero emissioni

Nella corsa verso i veicoli a zero emissioni, per la prima volta nella storia Solaris Bus & Coach è riuscita a raggiungere nel 2023 la terza posizione nel mercato degli autobus urbani in Europa.

Durante la recente conferenza stampa per il 2024, il Gruppo ha presentato i risultati finanziari del 2023, mostrando ricavi significativi, e prevedendo di poter raggiungere traguardi ancora più importanti nel corso di quest’anno.

Tutto questo sarà possibile grazie a delle nuove linee di prodotti che puntano allo sviluppo sostenibile e alla decarbonizzazione, considerando la mole dei veicoli elettrici sempre più richiesti sul mercato. A mostrare gli esiti dello scorso anno Javier Iriarte, CEO dell’azienda ormai leader europea del settore.

Diversificare le innovazioni

In questo quadro, emerge anche una certa stabilità finanziaria per la società nata in Polonia, con un fatturato cresciuto del 18% fino a raggiungere un valore di ben 819 milioni di euro. Tali dati di mercato però, sono in linea anche con la crescente domanda di soluzioni più green, con proiezioni che indicano che l’87% degli autobus urbani sarà difatti a emissioni zero entro il 2050.

Il CEO sottolinea infatti quanto l’azienda stia lavorando per diversificare le innovazioni da proporre al mercato, sviluppando anche una nuova piattaforma da adottare per le attività commerciali, e che sarà pronta entro il 2026. Ci sono dunque ottime prospettive di sviluppo per l’anno in corso, con un’attenzione strategica rivolta proprio alla riduzione dell’impatto ambientale. Ma in che modo?

Batterie fino a 600 kWh

Grazie a nuove batterie fino a 600 kWh, presentate alla Fiera Mobility Move di Berlino, si potrà garantire alle vetture un’autonomia senza precedenti. Inoltre, altra caratteristica essenziale sarà la trasmissione modulare per rinunciare alla tradizionale torre del motore dei veicoli, fortemente inquinante.

Rispetto alle versioni precedenti poi, i nuovi e-bus dell’azienda possono anche ospitare più passeggeri, avendo fino a 41 posti a sedere, e dunque 7 in più rispetto agli autobus progettati finora.

In Italia

In Italia Solaris Bus & Coach ambisce a grandi progetti, dopo essersi già aggiudicata a gennaio 2024 la gara d’appalto di APAM, gestore del trasporto pubblico della Provincia di Mantova, per fornire 5 autobus urbani dotati di fuel cell a idrogeno, e una batteria di trazione agli ioni di litio, per percorrere fino a 350 km senza emettere CO2.

La società vuole dunque a fare la differenza in Europa, mirando anche alla costruzione di veicoli aeroportuali sempre pensati per abbassare le emissioni, e già utilizzati in molteplici città quali Barcellona, Dusseldorf, Amburgo o Varsavia.

Con i cosiddetti ‘InterUrbino’ adesso, progettati proprio per il trasporto interurbano e che hanno già riscosso grande popolarità sul mercato italiano, si punta adesso a una crescita sempre più importante.

Articoli correlati