Roma, 18/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Veicoli elettrici, calano le vendite statunitensi nel primo trimestre 2024: dall’8,1% del 2023 al 7,0%

11mobilità elettrica
Home > News > Elettrificazione > Veicoli elettrici, calano le vendite statunitensi nel primo trimestre 2024: dall’8,1% del 2023 al 7,0%

I veicoli ibridi e quelli elettrici a batteria hanno rappresentato il 18% di tutte le vendite registrate nel primo trimestre 2024. Per quanto riguarda le BEV nello specifico, si sta vedendo adesso un calo come dichiarato martedì dall’Energy Information Administration (EIA), citando le stime di Wards Intelligence.

Le stime

Secondo le stime pubblicate da Wards Intelligence e riportate dalla Energy Information Administration (EIA), in riferimento al primo trimestre 2024, c’è stato un vero flop sulla vendita di veicoli elettrici negli USA.

Le EV infatti, sigla che si riferisce anche a vetture ibride con ricarica, hanno visto un calo sulla loro quota di mercato. Quali le ragioni?

Forse le basse vendite registrate per le BEV, ovvero le automobili elettriche a batteria senza motore termico, che sono diminuite dall’8,1% del 2023, al 7,0% quest’anno. Si tratta inoltre del primo grande flop dalla fine della pandemia da COVID-19.

8 su 10 sono vetture di lusso

Nello specifico, di tutti i prototipi venduti nei primi 3 mesi del 2024, 8 su 10 sono vetture di lusso, in parte rese più accessibili da prezzi meno spropositati messi a disposizione da importanti Case quali Tesla, Mercedes o BMW.

Di certo non è una coincidenza che parliamo di brand di una certa notorietà, che quasi sottolineano come purtroppo, ad oggi, sono i più benestanti possano permettersi di comprare una macchina meno inquinante.

La situazione deve cambiare

La situazione deve cambiare se si vuole arrivare a una vera decarbonizzazione del settore e a un cambiamento a livello internazionale. Tuttavia, l’International Energy Agency (IEA) continua ad avere una visione molto positiva a riguardo, nonostante le perplessità dell’industria automobilistica preoccupata per il rallentamento delle vendite di EV. Come sbloccare la situazione?

Anche la situazione descritta a inizio mese dal noto marchio Ford fa comunque intuire che c’è qualcosa che non va e una traiettoria che va cambiata. La compagnia statunitense infatti, ammette una perdita della business unit dedicata ai veicoli elettrici pari a 1,3 miliardi di dollari.

Questi dati, secondo alcuni osservatori, starebbero spingendo la casa di Detroit a rivedere i suoi piani elettrici per il futuro. E lo stesso, probabilmente, staranno facendo anche altre Case automobilistiche, come Tesla e General Motors.

Qualcosa cambierà negli anni a venire?

Qualcosa cambierà negli anni a venire? Difficile fare previsioni. Il 2025 si spera sia l’anno in cui dovrebbero arrivare auto elettriche più economiche, con vari annunci lanciati già da importanti realtà quali Renault, che ha parlato della sua ‘Renault 5 elettrica’ meno costosa rispetto alla versione 2024.

Ma non è solo dalle decisioni interne delle singole compagnie che si possono delineare scenari futuri. Tutto dipenderà anche dai dazi, dalle decisioni dell’Europa e da altri fattori connessi tra di loro e che hanno anche a che vedere con il predominio della Cina sul settore.

Articoli correlati