Roma, 20/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Nel 2024 la capacità di energia green in Cina supererà quella carbone. Il report

11Transizione made in China
Home > News > Elettrificazione > Nel 2024 la capacità di energia green in Cina supererà quella carbone. Il report

Secondo il rapporto annuale dell’associazione industriale China Electricity Council (CEC), la capacità installata di eolico e solare del Paese sarà superiore a tutte le altre nel 2024.
LEGGI QUI IL REPORT.

Il rapporto

Negli ultimi anni, la Cina sta investendo moltissimo sulla transizione energetica, puntando a essere leader mondiale delle rinnovabili. Dall’altro lato però, non bisogna dimenticare che parliamo del Paese che brucia più carbone di tutto il resto del mondo.  Qual è allora la situazione attuale?

Il rapporto dell’associazione industriale China Electricity Council (CEC) evidenzia come, nel 2024 e per la prima volta, la produzione di eolico e solare in Cina supererà quella del carbone. Questi dati sottolineano l’impegno del Paese, e la conseguente crescita, dell’uso di fonti alternative, per raggiungere gli obiettivi di economia circolare previsti da qui ai prossimi anni.

Ottimizzazione della capacità di approvvigionamento energetico

Si tratta di risultati ottenuti anche grazie all’ottimizzazione della capacità di approvvigionamento energetico, oltre all’accelerazione della transizione. Secondo le prime proiezioni poi, la generazione di energia elettrica installata a livello nazionale aumenterà del 12% rispetto al 2023, raggiungendo i 3,25 miliardi di kW entro la fine di quest’anno.

Nello specifico invece, le fonti non fossili raggiungeranno probabilmente 1,86 miliardi di KW, con un aumento della quota di circa il 57% del totale, almeno secondo quanto dichiarato dal Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese durante una conferenza stampa a Pechino.

Solare ed eolico

Per quanto riguarda solare ed eolico, secondo il report si arriverà nel primo caso a una capacità di 780 milioni di kW entro la fine del 2024 e nel secondo, parliamo di 530 milioni. In questo modo, le rinnovabili rappresenteranno circa il 40% della capacità installata totale, con 1.300 GW generati in totale entro l’anno. Il carbone invece, arriverà a fornire solo il 37%.

Ma oltre allo sviluppo delle fonti alternative, cosa si evince anche da tali risultati? Un analista ha affermato che questa quota crescente di energia pulita nel consumo nazionale sottolinea l’urgente necessità di sviluppare nuove infrastrutture, e pianificare nuove soluzioni a supporto della sostenibilità ambientale.

Approccio strategico ben preciso

La crescita delle rinnovabili infatti, deve essere accompagnata anche a un approccio strategico ben preciso, secondo quanto dichiarato da Lin Boqiang, responsabile dell’Istituto cinese per gli studi sulla politica energetica dell’Università di Xiamen.

In generale poi, per quanto riguarda l’aumento della domanda elettrica, questa sarà sostenuta dall’elettrificazione in corso del settore residenziale e dei trasporti, oltre che da una notevole espansione dei data center.

A Pechino inoltre, il Consiglio ha anche affermato quanto sia importante aumentare la capacità di trasmissione dell’energia tra le province, intensificando al contempo la costruzione di reti per garantire un consumo sufficiente di energia verde nel Paese.

Articoli correlati