Roma, 03/12/2023 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Lo studio giapponese per ridurre l’emissione di C02 delle auto termiche: possibile?

11
Home > News > Elettrificazione > Lo studio giapponese per ridurre l’emissione di C02 delle auto termiche: possibile?

Lo studio dei ricercatori della Tokyo University of Science sulle auto termiche. Possibile ridurre le emissioni con il biossido di titanio?

Lo studio

Lo studio del team della Tokyo University of Science mira a ridurre le emissioni di veicoli dotati di motore termico o a combustione. In che modo?

Secondo i ricercatori giapponesi, con un nuovo elettrodo realizzato con il composto biossido di titanio, si può abbassare notevolmente la quantità di CO2 emanata, da integrare poi con fonti di energia rinnovabile per una conversione sostenibile al 100%.

Questo tema negli ultimi mesi è stato al centro di un dibattito acceso in tutta Europa, dovuto allo stop totale a partire dal 2035. Alla fine l’Ue ha ratificato il regolamento, confermando la decisione del Parlamento europeo e accogliendo la richiesta della Germania sugli eFuel.

Emissioni zero

I ricercatori giapponesi ritengono che, con il biossido di titanio, non si raggiungerà certo il livello emissioni zero da soddisfare entro il 2050, però ci si potrà avvicinare a quelli che sono gli obiettivi fissati da qui ai prossimi anni.

Non bisogna infatti dimenticare i punti stabiliti dall’Accordo di Parigi, e gli sforzi che serviranno fino al 2030 per triplicare le rinnovabili, come suggerito dal World Energy Transitions Outlook di Irena.

Lo studio dei ricercatori andrà analizzato ulteriormente prima di poter essere presentato sul mercato, e andranno risolte tutte quelle perplessità legate al tema.

Articoli correlati