Roma, 20/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

La nave portacontainer alimentata con metanolo green

11navi cargo
Home > News > Elettrificazione > La nave portacontainer alimentata con metanolo green

Il gruppo danese Maersk ha utilizzato, per la prima volta, del metanolo verde per il viaggio inaugurale della sua nave portacontainer. 

Il metanolo verde: come viene definito tale?

La maggior parte di questo alcol, a livello mondiale, è prodotto da combustibili fossili inquinanti, come il gas naturale o il carbone.

Il metanolo verde rappresenta invece una soluzione più green per decarbonizzare il settore dei trasporti, e viene definito tale infatti quel prodotto chimico liquido e combustibile con emissioni di anidride carbonica molto basse, ed elaborato a partire da biomassa sostenibile.

L’utilizzo di questo carburante per la nave portacontainer dell’azienda danese, specializzata soprattutto in trasporto marittimo, rappresenta un passo in avanti importante verso una graduale transizione circolare. 

Il viaggio inaugurale 

Maersk ha firmato un accordo con il produttore olandese OCI Global per la consegna del bio-metanolo, con una quantità tale da affrontare il viaggio inaugurale di 21.500 km da Ulsan, Corea del Sud, fino a Copenaghen, Danimarca.

La compagnia sa bene quanto il mercato del metanolo verde sia solo agli inizi, ma la prima nave al mondo a viaggiare in questo modo è già un primo traguardo piuttosto promettente in vista di un futuro più green.

Le ambizioni della società 

La società ha però delle ambizioni più grandi: trasportare almeno il 25% del carico oceanico utilizzando combustibili verdi entro il 2030, al fine di raggiungere l’obiettivo di emissioni zero al 2040. 

Maersk inoltre, che è anche una delle più grandi compagnie di navigazione al mondo, ha già ordinato altre 25 imbarcazioni di questo tipo, che dovranno utilizzare solo carburanti green

Il metanolo può essere al 100% sostenibile?

Bisogna anche precisare però che, con il metanolo verde, non si riescono a eliminare al 100% le emissioni, e dunque non si può considerare al 100% sostenibile. Esistono infatti delle alternative migliori da poter sfruttare per arrivare al Net Zero.

Degli esempi? L’uso dell’ammoniaca, dell’idrogeno liquido o l’elettrificazione, sui quali bisognerà compiere ancora ulteriori analisi e studi per capirne la fattibilità e la possibilità di utilizzo. 

Articoli correlati