Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Concorrenza aperta ed equa, Consiglio Ue rafforza la vigilanza sul mercato dell’energia all’ingrosso

11
Home > News > Concorrenza aperta ed equa, Consiglio Ue rafforza la vigilanza sul mercato dell’energia all’ingrosso

Dopo il Parlamento, anche il Consiglio dell’Unione europea ha adottato il nuovo regolamento per meglio tutelare il mercato dell’energia all’ingrosso nell’Unione europea. I poteri dell’Agenzia europea per la cooperazione tra regolatori dell’energia (Acer).

Il nuovo regolamento a tutela del mercato interno

Adottato dal Consiglio dell’Unione europea (Ue) il nuovo regolamento per rafforzare la vigilanza sul mercato dell’energia all’ingrosso (Wholesale power market). Obiettivo di Bruxelles: assicurare concorrenza equa e aperta, grazie a requisiti chiari e rigorosi per chi vuole muoversi nel mercato interno ma risiede in un Paese terzo.

Si tratta del “Remit”, il Regolamento sull’integrità e la trasparenza del mercato dell’energia all’ingrosso (Regulation on wholesale energy market integrity and transparency), approvato in via definitiva dal Parlamento europeo ad inizio mese.

D’ora in poi – si legge nel commento del Consiglio – i partecipanti al mercato europeo che risiedono in un Paese terzo dovranno designare un rappresentante in uno Stato membro dell’Unione, in cui tali attori siano attivi”.

Il rappresentante dovrà essere designato mediante “mandato scritto e autorizzato ad agire per conto dell’operatore di mercato”.

Ad indagare sui casi classificati come transfrontalieri, dove cioè sono coinvolti almeno due Stati membri, sarà l’Agenzia europea per la cooperazione tra regolatori dell’energia (Acer).

Il ruolo dell’Acer

Come spiegato nel comunicato ufficiale, “le autorità nazionali di regolamentazione potranno opporsi all’esercizio dei poteri di indagine dell’Acer quando questi siano stati formalmente avviati o sia stata condotta un’indagine basata sugli stessi fatti”.

Alle autorità sarà dato un tempo di tre mesi per opporsi.

L’Acer potrà indagare ed effettuare ispezioni sul posto, richiedere informazioni e raccogliere dichiarazioni.

Non solo, l’Agenzia avrà il potere di imporre penalità periodiche al fine di garantire il rispetto delle decisioni ispettive in loco e delle richieste di informazioni.

Agli Stati membri rimarrà il potere di imporre sanzioni per infrazioni o trasgressioni dei divieti o degli obblighi sostanziali contenuti nel regolamento.

Il testo sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea ed entrerà in vigore 20 giorni dopo.

Che cos’è il mercato energetico all’ingrosso

Il mercato dell’energia elettrica all’ingrosso è un ambiente in cui avviene la compravendita di energia elettrica tra produttori, fornitori, trader e altre entità autorizzate. Questo mercato è diverso dal mercato al dettaglio dell’energia elettrica, in cui gli utenti finali acquistano l’energia per il consumo domestico o commerciale.

Nel mercato dell’energia elettrica all’ingrosso, l’elettricità viene acquistata e venduta in grandi quantità (solitamente sotto forma di contratti a lungo termine o tramite transazioni spot). Le negoziazioni possono avvenire sia fisicamente, attraverso la consegna fisica dell’energia, sia finanziariamente, attraverso contratti di derivati come i futures o le opzioni.

I partecipanti al mercato dell’energia elettrica all’ingrosso includono produttori di energia (come centrali elettriche), fornitori di energia, distributori, trader, aggregatori elettrici e altri intermediari. Queste entità possono negoziare l’energia elettrica in base alle loro esigenze di fornitura e domanda, cercando di massimizzare i profitti o garantire l’approvvigionamento per soddisfare le esigenze dei loro clienti.

Giornalista

Articoli correlati