Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Sicurezza energetica e bollette sotto controllo, l’Ue approva il regolamento sulla trasparenza del mercato interno

11Parlamento europeo
Home > Policy > Policy Europa > Sicurezza energetica e bollette sotto controllo, l’Ue approva il regolamento sulla trasparenza del mercato interno

Proteggere i consumatori, assicurare trasparenza ed integrità del mercato, rafforzare le autorità nazionali ed europee di settore, soprattutto evitare abusi e storture, ecco il Remit: Regolamento sull’integrità e la trasparenza del mercato dell’energia all’ingrosso. Per la nostra Arera, fondamentale “assicurare che i consumatori e altri soggetti del mercato possano nutrire fiducia nell’integrità dei mercati dell’elettricità e del gas”.

Approvato il Remit, che cos’è e a cosa serve

Promuovere una concorrenza aperta e leale sui mercati dell’energia all’ingrosso a beneficio dei consumatori finali”, questo è il “Remit”, il Regolamento sull’integrità e la trasparenza del mercato dell’energia all’ingrosso (Regulation on wholesale energy market integrity and transparency), approva in via definitiva dal Parlamento europeo.

Obiettivo generale del dispositivo legislativo: contrastare la manipolazione del mercato dell’energia rafforzando la trasparenza e la supervisione.

Al centro del Regolamento, infatti, criteri più severi in materia di trasparenza dei mercati finanziari, incluse anche nuove pratiche commerciali come il trading algoritmico, e il rafforzamento delle disposizioni in materia di segnalazione e monitoraggio per proteggere i consumatori dagli abusi di mercato.

In questo modo, secondo i legislatori europei, sarà possibile evitare bollette energetiche troppo alte per le famiglie e le imprese, proteggendoli dalle fluttuazioni dei prezzi del mercato, ma anche rafforzare gli organismi di regolamentazione a livello nazionale e di Unione europea, nonché rispondere rapidamente ad ulteriori ed eventuali fasi critiche sui mercati energetici.

Combattere pratiche scorrette nell’Ue e ridare fiducia ai consumatori

“Il REMIT è uno strumento molto importante che può aiutare a prevenire e combattere le pratiche scorrette nel mercato dell’energia“, ha dichiarato la relatrice Maria da Graça Carvalho (PPE, PT), che ha aggiunto: “Con questa legislazione, i consumatori europei, così come i piccoli operatori, saranno meglio protetti. Avremo mercati energetici più forti“.

Come ha spiegato la nostra Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera), il Remit “è importante assicurare che i consumatori e altri soggetti del mercato possano nutrire fiducia nell’integrità dei mercati dell’elettricità e del gas, che i prezzi fissati sui mercati dell’energia all’ingrosso riflettano un’interazione equa e concorrenziale tra domanda e offerta e che non sia possibile trarre profitto dagli abusi di mercato“.

In particolare introduce regole specifiche volte a:

  • definire le pratiche abusive, relativamente a manipolazione (o tentata manipolazione) di mercato e insider trading;
  • identificare e contrastare i casi di manipolazione (o tentata manipolazione) di mercato e di insider trading attraverso un sistema di monitoraggio dei mercati energetici europei;
  • vietare le suddette pratiche abusive nei mercati dell’energia (elettricità e gas) all’ingrosso;
  • imporre agli operatori di mercato di pubblicare le “informazioni privilegiate” in loro possesso;
  • adottare le opportune iniziative di verifica e controllo prevedendo che le Autorità nazionali di regolazione dispongano di specifici poteri di indagine, enforcement e sanzione.

Il regolamento dovrà ora essere formalmente approvato dal Consiglio prima di essere pubblicato sulla Gazzetta ufficiale UE e entrare in vigore 20 giorni dopo.

Giornalista

Articoli correlati