Roma, 22/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

FER nelle cooperative? Nasce CoopToCoop

11rinnovabili cooperative
Home > Aziende > FER nelle cooperative? Nasce CoopToCoop

Nasce “CoopToCoop”, per alimentare il circolo virtuoso di produzione e consumo di energia pulita da fonti rinnovabili nelle cooperative. L’accordo quadro siglato da Legacoop e Nova Aeg, consentirà di sviluppare un’azione concreta di supporto alle strategie di approvvigionamento energetico delle cooperative associate a Legacoop, creando le condizioni migliori per l’accesso al mercato.

CoopToCoop

Valorizzare al massimo il contributo delle cooperative alla produzione e al consumo di energia da fonti rinnovabili. CoopToCoop è il risultato dell’accordo siglato tra Legacoop e Nova Aeg, società fornitrice di energia elettrica e gas naturale controllata da Nova Coop. L’attuazione operativa dell’accordo quadro prevede l’impegno di Nova Aeg a definire le linee generali che regolano il trasferimento dell’energia elettrica e delle eventuali Garanzie di Origine dalle cooperative che la producono alle cooperative che la consumano

Cedere energia pulita alle cooperative consumatrici

L’impegno congiunto di Legacoop e Nova Aeg sarà concentrato su tre finalità essenziali individuate nell’accordo. La prima riguarda la possibilità concreta di creare un circolo virtuoso che permetta alle cooperative produttrici di energia da FER, per il tramite di Nova Aeg, di cedere tale energia a cooperative consumatrici finali, a condizioni vantaggiose per entrambe le parti. Ad oggi, la produzione di energia da fonti rinnovabili è assicurata da 1.455 impianti di proprietà delle cooperative, con una potenza installata di oltre 140 Megawatt.

Creare migliori condizioni per l’approvvigionamento

La seconda finalità concerne la creazione delle migliori condizioni per l’approvvigionamento di energia elettrica e di gas naturale delle cooperative associate a Legacoop, ricorrendo a Nova Aeg per l’accesso al mercato. In questo ambito, sarà riservata una specifica attenzione a sostegno dei Workers Buyout, ovvero delle cooperative costituite da lavoratori di aziende in crisi, salvaguardando l’occupazione e patrimoni imprenditoriali a vantaggio dello sviluppo dei territori.

Forniture di energia elettrica e di gas naturale a condizioni economiche favorevoli

Infine, l’accordo quadro prevede l’impegno congiunto a rendere disponibile ai soci cooperatori e/o ai lavoratori, forniture di energia elettrica e di gas naturale a condizioni economiche favorevoli, anche integrandole, dove possibile, nelle azioni di Welfare aziendale, in particolare in vista dell’imminente totale liberalizzazione del mercato.

Negli ultimi anni – sottolinea il Presidente di Legacoop, Simone Gamberini si è sviluppata nel mondo cooperativo una realtà imprenditoriale che ha saputo conquistarsi e consolidare una posizione di rilievo, collocandosi, dal 2018, tra le prime 20 imprese per vendita di energia a clienti finali in Italia su 650 imprese operanti nel mercato. Adesso, con questo accordo vogliamo far compiere un salto di qualità alla presenza e all’iniziativa del movimento Cooperativo nel settore. Puntiamo a costruire una strategia di sistema che ci consenta, oltre che di contenere, per quanto possibile, i costi di approvvigionamento cogliendo le opportunità del mercato, di far diventare le cooperative sempre più protagoniste nell’incremento della produzione e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili. Un contributo alla crescita della sostenibilità che rappresenta, per le nostre imprese, un driver essenziale di sviluppo”.